10 domande a Cristian Imparato, a YesLife racconta il suo ritorno in musica

La nostra video intervista a Cristina Imparato, da “Io canto” al Grande Fratello fino al suo nuovo singolo dedicato a tutti i giovani

Cristian Imparato
Cristian Imparato

Cristian Imparato, il bambino prodigio di “Io canto” ritorna con un nuovo singolo, in radio e nei digital store. Il suo brano, pubblicato il 20 novembre scorso, è una ballad pop intensa, scritta da Luigi Sarto, con la musica di Daniele Piovani, Massimo Tornese, Manuel Bongiorni e tocca un tema molto sentito.

Una lettera di un figlio ad un padre e le difficoltà di raccontarsi. Il brano, prodotto da Gianni Testa per l’etichetta discografica Joseba Publishing, è stato presentato a Sanremo Giovani ma non è stato scelto dalla commissione. Di questo e molto altro abbiamo parlato con Cristian nella nostra video intervista.

Cristian un grande ritorno in musica con il tuo nuovo singolo “Non chiedermi”. Raccontaci di questo tuo lavoro.. come lo definisci?

È stato un pezzo che mi hanno proposto quest’estate dal nulla e l’ho subito accolto e abbracciato perché il testo rappresenta la mia storia ed i disagi che ho avuto con mio papà. Era un pezzo destinato a Sanremo Giovani, sfortuna ha voluto che mi hanno bocciato il brano, non ne capisco il motivo però va bene anche così, sono una persona che accetta tutto. Io ci tengo tantissimo, racconta la mia storia ma anche la sofferenza e le storie di tanti ragazzi che non riescono ad avere un approccio con i papà parlando di sé stessi e di quello che sono realmente. Sono fortunato perché in molti mi seguono sui social e tanti mi chiedono dei consigli su come fare il coming out. Io ho lanciato “Non chiedermi” proprio perché volevo aiutare questa gente e sono super contento, gasato di questo nuovo progetto perché c’ho vito del buono e delle cose positive.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Cristian Imparato (@cristianimparato)

 Un tema importante quello che tratti, la difficoltà del disagio nel “raccontarsi” per paura di non essere accettati, soprattutto nei giovani. Qual è il messaggio che vuoi mandare?

Non creare muri con i propri genitori e con i propri papà, parlo per i maschi. So che il passaggio più brutto è quello di raccontarsi ai propri papà perché l’ho passato anche io. Sapete perché? Io mi sono tolto degli anni di vita con mio padre perché c’era questa sorta di segreto che tenevo nascosto. Poi con la sua super sorpresa che m ha fatto al Grande Fratello e il mio coming è cambiato tutto. Il rapporto si è rafforzato. Lo so che è dura perché ci sono ancora dei pregiudizi ma chi vi ama non vi abbandona, io lo dico sempre.

LEGGI ANCHE –> 10 domande a Lucilla Agosti: dal teatro, alla televisione fino alla…

Cristian ti abbiamo conosciuto tutti come bambino prodigio a “Io canto”. Cosa ti è rimasto di quella esperienza?

Mi porto l’esperienza di aver conosciuto gente super professionale, grandi artisti ma anche i ragazzi miei colleghi, mi porto tutto soprattutto la vittoria. Vengo da una famiglia umilissima e andare in un programma televisivo e vincerlo è stata la soddisfazione più grande, per me, la mia famiglia, è stato l’investimento più importante della mia vita. La gente ora ascolta i miei brani, mi riconosce grazie a questa opportunità che Mediaset mi ha dato.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Cristian Imparato (@cristianimparato)

 LEGGI ANCHE –> 10 domande a Francesco Acquaroli, oltre il Samurai di Suburra

Poi sei tornato con la partecipazione al Grande Fratello Vip. Un ritorno col botto anche se per te non sono mancate le critiche. Col senno di poi lo rifaresti?

No, in quelle condizioni là non lo rifarei. Stavo male psicologicamente e fisicamente. La redazione lo sapeva, ma l’ho fatto per mia nonna. Stavo veramente male, è uscito un carattere e un modo di essere che non mi appartiene. L’ho fatto per mia nonna che è rimasta paralizzata in seguito ad una malattia. Quando mi è arrivata l’offerta di fare il Grande Fratello avrei voluto rifiutare ma lei mi disse: “Guarda prendi questo treno perché tu puoi, a differenza mia, puoi camminare, fallo per la nonna” e io l’ho fatto proprio per lei.

FRANCESCA BLOISE

Per vedere l’intervista completa a Cristian Imparato guarda il video: 

Qui puoi vederla invece su Facebook.