Francia, morto l’ex presidente della Repubblica Valéry Giscard d’Estaing

È deceduto nella giornata di ieri, all’età di 94 anni, l’ex presidente della Repubblica francese Valéry Giscard d’Estaing, in carica dal 1974 al 1981.

Francia morto presidente della repubblica Valéry Giscard d'Estaing
L’ex presidente della Repubblica francese Valéry Giscard d’Estaing (Getty Images)

Lutto in Francia per la scomparsa dell’ex presidente della Repubblica Valéry Giscard d’Estaing, deceduto ieri all’età di 94 anni. Il 20esimo presidente della Repubblica francese, in carica dal 1974 al 1981, si trovava ricoverato in ospedale da metà dello scorso mese. A comunicare il decesso, avvenuto per delle complicazioni legate al Covid-19, sono stati gli stessi familiari nella tarda serata di ieri. Diffusasi la notizia, sono stati numerosi i messaggi di cordoglio in ricordo dell’ex presidente definito tra i più “modernisti”.

Leggi anche —> Grave lutto nel mondo del giornalismo italiano

Francia, morto l’ex presidente della Repubblica Valéry Giscard d’Estaing: aveva 94 anni

Valéry Giscard d'Estaing
Valéry Giscard d’Estaing (Getty Images)

È morto all’età di 94 anni, per delle complicazioni legate al Covid-19, l’ex presidente della Repubblica francese Valéry Giscard d’Estaing. Da metà novembre si trovava ricoverato presso l’ospedale di Tours, dopo un primo ricovero all’ospedale Georges-Pompidou di Parigi a causa di un’insufficienza cardiaca. A comunicare la notizia del decesso, come riporta la stampa francese, sono stati i suoi stessi familiari. Nella tarda serata di ieri, mercoledì 2 novembre.

Valéry Giscard d’Estaing era stato il più giovane titolare dell’Eliseo dal 1848, eletto all’età di 48 anni nel 1974, carica mantenuta sino al 1981. Alle successive elezioni presidenziali sfiorò il secondo mandato, venendo sconfitto al ballottaggio dal candidato socialista François Miterrand. Durante la sua carriera, prima di divenire presidente della Repubblica, Giscard era stato Segretario di Stato per le finanze e successivamente ministro delle Finanze e degli Affari economici per due volte. Nel 2002, sino all’anno successivo, venne eletto Presidente della Convenzione europea. Durante la sua presidenza, definita la più “modernista” ed improntata al futuro, scelse come primo ministro Jaques Chirac, che diventerà presidente nel 1995.

Leggi anche —> Lazio, lutto in casa biancoceleste: è morto il portavoce Arturo Diaconale

 


Diffusasi la notizia del decesso, numerosi sono stati i messaggi di cordoglio per la famiglia di Giscard d’Estaing ed in suo ricordo. Tra questi anche quello del ministro dell’economia francese Bruno Le Maire che sul proprio profilo Twitter ha scritto: “Modernità, convinzione europea, la Francia ha sostenuto Valéry Giscard’Estaing. Al Presidente che ha fatto adottare le leggi del progresso, all’attivista delle relazioni franco-tedesche, all’uomo di cultura: un enorme grazie“.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.