Matrimonio si trasforma in un focolaio Covid-19: oltre 40 soggetti positivi al virus

In seguito di una festa di matrimonio, celebratasi ad ottobre a Pavia, è scoppiato un focolaio Covid-19 con oltre 40 persone positive al virus, molte delle quali sintomatiche.

Pavia Matrimonio focolaio Covid-19
(Pexels – Pixabay)

Un matrimonio si è trasformato in un focolaio Covid con diverse persone risultate positive al virus dopo aver preso parte al banchetto. È accaduto nei primi giorni di ottobre, quando la seconda ondata iniziava a far risalire i numeri dell’epidemia, a Pavia. Stando a quanto emerso, al ricevimento di nozze avrebbero partecipato 34 persone, alcuni dei quali qualche giorno dopo hanno iniziato ad accusare i sintomi tipici del coronavirus, risultando poi positivi. Tra i contagiati anche i due sposi.

Leggi anche —> Pandemia, scoppia il focolaio nel carcere di Sulmona: tamponi a tappeto

Pavia, matrimonio si trasforma in un focolaio Covid-19: oltre 40 i contagi, molti dei quali sintomatici

matrimonio sitara
Matrimonio (pixabay)

Un episodio che fa riflettere, soprattutto in vista delle prossime festività natalizie, quello emerso nelle scorse ore e verificatosi a Pavia nella prima settimana di ottobre, quando la seconda ondata dell’epidemia iniziava a far risalire i contagi preoccupando istituzioni ed esperti. Stando a quanto riporta la stampa locale e la redazione de Il Corriere della Sera, considerata la situazione, i due sposi decidono di limitare gli inviti giungendo ad una lista di 34 persone, loro compresi. Alcuni di questi arrivano dal Piemonte ed altri da un’altra regione.

Dopo i festeggiamenti ed il consueto banchetto di nozze, uno degli invitati inizia ad accusare i classici sintomi del Covid, come febbre, tosse e perdita di gusto e olfatto. Per tali ragioni si sottopone al tampone, risultando è positivo. All’esito del test, l’Asl di Vercelli, come previsto dal protocollo, fa scattare la ricerca dei contatti ed emerge che alcuni dei partecipanti alle nozze hanno già sviluppato i sintomi. Dai tamponi in 21 risultano positivi, tra cui anche i due neo sposi, di cui 10 asintomatici.

Il focolaio, però, come riporta Il Corriere della Sera, non si è limitato agli invitati, ma alcuni di loro avrebbero poi contagiato altri familiari, 13 in totale. Tra questi c’è anche un bambino che a scuola contagia a sua volta due compagnetti, circostanza che fa scattare la quarantena per l’intera classe interessata.

Infine, tra i partecipanti alle nozze vi era anche un insegnante che avrebbe contagiato prima 4 soggetti ad un battesimo a cui avrebbe preso parte dopo il matrimonio e successivamente 2 colleghi e 3 studenti a scuola, con la conseguente disposizione della quarantena della classe.

Leggi anche —> Nuovo Dpcm, il ministro Speranza illustra nuove misure in Senato


Una vicenda che, dunque, fa riflettere su come il virus possa circolare velocemente soprattutto in occasioni sociali come possono essere le feste. Proprio per questa ragione il Governo ha invitato la popolazione a non abbassare la guardia durante le festività, nonostante i primi segnali positivi della curva epidemiologica.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.