L’intervista a Milena Miconi, dal teatro alla fiction, passando per l’indimenticabile Bagaglino

La nostra video intervista a Milena Miconi: tutto sulla sua carriera e un dolce ricordo al Maestro Gigi Proietti

Milena Miconi
Milena Miconi (Gettyimages)

Milena Miconi, attrice di cinema, teatro e tv, ha accettato il nostro invito e insieme a noi di YesLife ha deciso di ripercorrere la sua lunga carriera in una video intervista intima e ricca di ricordi. Tanti traguardi importanti per Milena che le hanno permesso di creare un bagaglio artistico e culturale non indifferente, lungo 30 anni.

Tutti la ricordiamo come una delle storiche “prime donne” del Bagaglino di Pingitore, un mondo che ormai non esiste più e che non potrebbe ritornare, secondo l’attrice. Ma oltre al passato abbiamo parlato anche del presente, un momento difficile per lo spettacolo che ha messo in stand-by anche i progetti di Milena.

Milena, vorremmo parlare con te dello stop al mondo dello spettacolo. Tu come tanti artisti hai fatto la tua denuncia sui social. C’è un appello che vuoi fare al governo? Come lo stai vivendo?

Lo sto vivendo male come tante altre persone, gestire una pandemia non è facile. L’abbiamo già visto nei mesi scorsi, adesso stiamo già pagando quello che è successo nella prima ondata ma è tutto più difficile, soprattutto per quelle persone che hanno investito cercando di mettersi in regola con le nuove norme dello Stato, che hanno investito e poi hanno dovuto chiudere di nuovo incassando di nuovo il colpo, compresi i teatri ed i cinema. Tante strutture che non sappiamo se avranno la forza di riaprirle queste serrande. Noi attori.. La nostra categoria è stata una tra le più colpite, io stavo per partire con uno spettacolo e il teatro ha chiuso di nuovo. Noi siamo fermi praticamente da marzo, io faccio prettamente teatro e mi sono saltate tante date con due spettacoli che dovevano concludersi e poi è finito tutto. E da marzo nulla si è più ripreso.. avrei dovuto ricominciare con un nuovo spettacolo con debutto il 24 novembre a Milano ma ci hanno fermato di nuovo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Milena Miconi (@milena_miconi)

Di questo spettacolo ne vorremmo parlare, è “Queste pazze donne” insieme a Benedicta Boccoli e Rosita Celentano, una pièce tutta al femminile, giusto? Ci puoi anticipare qualcosa?

È un testo che è stato già portato in scena e noi lo abbiamo ripreso per la regia di Stefano Artissunch. È una bella produzione, molto divertente perché lo spettacolo è un po’ una chiacchera. Argomentiamo una serie di problematiche che fanno parte del mondo femminile. Non c’è niente di nuovo però è tutto quello che le donne vivono e un modo per ritrovarci e chiacchierare dei nostri problemi e un messaggio agli uomini per far capire un po’ di più di noi. Tutto in chiave da commedia, col sorriso e di leggerezza.

LEGGI ANCHE –> 10 domande a Francesco Acquaroli, oltre il Samurai di Suburra

C’è qualche strada che non hai ancora percorso?

Mi piacerebbe tornare al cinema, l’ho un po’ sfiorato e mi piacerebbe tornare.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Milena Miconi (@milena_miconi)

 Impossibile non citare poi il Bagaglino e tu come “primadonna”, degli anni d’oro quelli per il varietà seguitissimo dal vivo e in tv. Cosa ti ricordi di quegli anni?

Quando entravi nel Salone Margherita era come entrare in un’altra dimensione. Ho avuto la fortuna di lavorare con grandi maestri del teatro, uno su tutti il grande Oreste Lionello, passando per Pippo Franco, Martufello, ma tutti sono stati per me fonte di ispirazione e a capo di tutto un grande maestro, Pier Francesco Pingitore che sa riconoscere nelle persone un talento, qualunque esso sia. È un uomo di grande cultura ed ironia, un uomo a dare valore alle persone. Il Bagaglino ha fatto la storia del varietà e del teatro, oggi non è più riconosciuto come prima ma rimane lì, è un pezzo della nostra vita e della mia vita, io sono felicissima ed onoratissima di averne fatto parte. Di ricordi ce ne stanno tanti, in due anni lavoro di cose belle ce ne sono state tante, tanto lavoro e fatica, risate, pianti, discussioni, passavo più ore dentro lì che altrove, c’è stato tanto di tutto.

LEGGI ANCHE –> 10 domande a Lucilla Agosti: dal teatro, alla televisione fino alla…

FRANCESCA BLOISE

Per vedere l’intervista completa a Milena Miconi guarda il video: 

Qui puoi vederla invece su Facebook.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.