Bollettino dell’8 dicembre: ancora in calo i soggetti attualmente positivi

Il Ministero della Salute, nella giornata di oggi, martedì 8 dicembre, ha comunicato i dati dell’epidemia da coronavirus in Italia tramite bollettino.

Bollettino coronavirus mappa regione
(Ministero della Salute)

Il Ministero della Salute ha aggiornato il quadro dell’epidemia da Covid-19 diffusasi nel nostro Paese. Stando al bollettino di oggi, i casi di contagio sono saliti a 1.757.394 con un incremento rispetto ieri di 14.842 unità. Tornano in calo i soggetti attualmente positivi che ad risultano essere 737.525 (-11.294), così come i ricoveri in terapia intensiva (-37) che ammontano a 3.345. Il numero dei guariti è giunto a 958.629, ossia 25.497 unità in più rispetto a ieri. Nelle ultime 24 ore si sono registrati 634 decessi che hanno portato il bilancio totale delle vittime dall’inizio dell’emergenza a 61.240.

La Regione Basilicata, si legge nelle note, segnala che il totale dei tamponi effettuati/casi testati è in corso di revisione. L’Emilia Romagna ha comunicato l’eliminazione di 5 casi, in quanto giudicati non casi COVID-19.

Coronavirus, bollettino: i numeri del Covid-19 in Italia nella giornata di lunedì 7 dicembre

Coronavirus bollettino italia dicembre
(Getty Images)

Il Ministero della Salute nella giornata di ieri ha reso noti i dati relativi all’epidemia da Coronavirus diffusasi in Italia. Stando al bollettino, i casi di contagio erano saliti a 1.742.557. Tornavano in calo i soggetti attualmente positivi che ammontavano a 748.819, così come i ricoveri in terapia intensiva in totale 3.382. Il numero dei guariti dall’inizio dell’emergenza era giunto a 933.132. Nelle ultime 24 ore, purtroppo, si erano registrati 528 decessi che portavano il bilancio totale delle vittime a 60.606.

La Regione Emilia Romagna, si leggeva nelle note, segnalava l’eliminazione di 1 caso dei giorni passati, in quanto giudicato non caso Covid-19.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Bollettino del 7 dicembre: oltre 520 nuovi decessi in Italia

Coronavirus, bollettino: i numeri del Covid-19 in Italia nella giornata di domenica 6 dicembre

Aggiornati i dati relativi all’epidemia da Coronavirus, diffusasi in Italia da oltre nove mesi. Stando al bollettino di domenica del Ministero della Salute, i casi di contagio dall’inizio dell’emergenza erano saliti a 1.728.878 . Tornavano in crescita i soggetti attualmente positivi che ammontavano a 755.306, mentre diminuivano i ricoveri in terapia intensiva che risultavano essere 3.454. Il numero dei guariti era giunto a 913.494. Nelle ultime 24 ore si erano registrati nuovi decessi che portavano il bilancio totale delle vittime a 60.078.

La Regione Campania e la PA di Bolzano, si leggeva nelle note, non avevano trasmesso i dati sugli ingressi in terapia intensiva perché in corso di definizione. Il Molise segnalava che il dato delle persone testate di ieri era 89.725 e non 897.250.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Bollettino del 6 dicembre: aumentano i guariti nel nostro Paese

Momento storico: la prima persona al mondo a ricevere il vaccino anti Covid

La prima persona al mondo a cui è stato somministrato il vaccino anti-covid Pfizer/BioNTech  è Margaret Keenan. Un’anziana donna di 90 anni residente a Coventry in Inghilterra, ma originaria dell’Irlanda del Nord.

La donna ha commentato l’accaduto esprimendo la sua gioia: “Mi sento privilegiata: è il più gran regalo di compleanno in anticipo che avrei potuto ricevere”.  Margaret Keenan avrebbe atteso con ansia questo momento, sì da poter trascorrere ora del tempo con i suoi cari ed i suoi amici, considerato che per praticamente un anno sarebbe stata quasi sempre da sola. L’evento storico ha avuto luogo presso l’University Hospital di Coventry alle prime luci del mattino.

L’anziana donna ha voluto lanciare un messaggio, invitando tutti alla somministrazione. Tra 21 giorni dovrà effettuare il vaccino di richiamo. Tra i prossimi a riceverlo la Regina Elisabetta ed il consorte Principe Filippo.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Momento storico: la prima persona al mondo a ricevere il vaccino anti Covid

Pandemia, un altro medico vittima del virus: le toccanti parole della figlia

Era medico di base in un Comune dell’hinterland di Milano, Daniele Rizzi nonché un grande promotore delle iniziative sociali. Fondatore dell’associazione no profit “Golfini Rossi” si recava spesso in Africa, nello specifico in Tanzania dove da volontario prestava il proprio servizio. La notizia della sua scomparsa, comunicata dalla figlia tramite un post di Facebook, ha sconvolto l’intera comunità di Cornaredo che tanto lo amava e stimava.

La donna ha scritto: “Sono la figlia di Daniele, volevo comunicare alla sua rete di amici qui su Facebook che purtroppo mio papà ci ha lasciati questo pomeriggio, aveva contratto in forma molto grave il virus Covid-19“. Una perdita che nel suo cuore ed in quello della sua famiglia lascerà un vuoto incolmabile.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Pandemia, un altro medico vittima del virus: le toccanti parole della figlia

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

La figlia di Daniele Rizzi ha voluto ringraziare tutti coloro i quali hanno manifestato il loro sostegno e supporto in un momento così drammatico e tragico. “La vita è imprevedibile e a volte ingiusta, la perdita di papà – ha proseguito- ci lascia un vuoto incolmabile, ma ci resterà per sempre il ricordo del grande papà, marito e uomo e medico che è stato”.