Alessia Mancini, quel soprannome a “Non è la Rai” che non le si addice più

La conduttrice Alessia Mancini oggi è una bellissima donna presto anche alla conduzione di Junior Bake Off Italia. Qual era però il suo soprannome da giovane?

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Alessia Mancini (@alessiamanciniofficial)

Di recente ha cambiato il proprio look con un taglio sbarazzino e giovane, capelli accorciati e frangetta che la rendono ancora più bella. Alessia Mancini ha incantato i propri follower su Instagram con questa novità che è piaciuta a molti visti i commenti positivissimi che se sono giunti dopo le prime foto condivise.

Alessia sta insieme ormai da vent’anni con Flavio Montrucchio, vincitore del GF nel 2001 e conduttore di “Primo appuntamento”, e il loro amore sembra sempre più consolidato.

Sono una bellissima coppia che presto lavorerà anche insieme alla conduzione di “Junior Bake Off Italia”, in onda su Real Time. Si tratta della prima esperienza insieme sul set ma i telespettatori aspettano scintille dalla coppia, la sintonia anche davanti le telecamere è assicurata.

Alessia Mancini, quel soprannome datole a 16 anni

Per Alessia Mancini non è la prima esperienza importante. Moltissimi sono i programmi in cui l’abbiamo vista nel corso della sua lunga carriera in tv: prima velina mora di Striscia la Notizia, letterina di Passaparola, valletta alla “Ruota della Fortuna”, a “Scherzi a parte” e a “La sai l’ultima?” Nessuno però si dimentica il suo debutto giovanissima a “Non è la Rai”.

Non è la Rai” ha segnato un’epoca e ha regalato bellissimi momenti a tanti giovani che negli anni Novanta stavano incollati alla tv per vedere le ragazze scelte da Gianni Boncompagni che poi negli anni sono diventate volti noti del piccolo e grande schermo.

Alessia Mancini, quel soprannome a “Non è la Rai” che non le si addice più
Alessia Mancini (foto dal web)

Alessia a soli 16 anni ha fatto il suo debutto nel programma a fianco di Alessia Merz, Miriana Trevisan, Nicole Grimaudo, Ambra Angiolini e molte altre. Le è stato però affibbiato ingiustamente il soprannome di “la bruttina” per la sua femminilità che doveva ancora sbocciare. Oggi invece Alessia è più bella che mai e basta vedere gli occhi di Flavio per capire questa cosa.