Firenze, corpi ritrovati in valigia: arriva l’autopsia

“Corpi smembrati con una motosega professionale”. Sarebbe questo il responso dell’autopsia sui corpi ritrovati in 3 valigie nelle campagne toscane.

E' un orrore senza fine quello che è stato rinvenuto nelle campagne
(Getty Images)

E’ un orrore senza fine quello che è stato rinvenuto nelle campagne a pochi metri dal carcere di Sollicciano, a Firenze. L’autopsia ha rivelato che i corpi ritrovati nelle 3 valige sarebbero stati smembrati con una motosega professionale. Si tratta di un uomo e di una donna, verosimilmente uccisi e fatti a pezzi. Da una prima autopsia, si è arrivati alla conclusione che i due potrebbero aver trovato la morte, probabilmente, all’incirca un anno fa. Tanti i dubbi ancora da scogliere in attesa della fine degli esami medico legali.

Leggi anche —> Firenze, il giallo continua: trovato altro corpo chiuso in valigia

SCONOSCIUTA L’IDENTITA’ DEI CORPI

Firenze, corpi ritrovati in valigia: arriva l'autopsia
Carabinieri (Getty Images)

Leggi anche —> Il Mostro di Firenze: orrori e misteri mai risolti, la storia

Un giallo che potrebbe trovare presto la sua chiave di lettura in un tatuaggio sull’avanbraccio in una delle due vittime. Si tratterebbe di un tribale a forma di ancora riportante il nome di una città albanese. Gli investigatori inoltre stanno incrociando i pochi elementi raccolti con le informazioni contenute nei fascicoli delle persone scomparse. E’ per questo che i carabinieri stanno indagando sulla scomparsa di due coniugi Shpetim e Teuta Pasho, di origini albanesi scomparsi a Castelfiorentino nel novembre del 2015.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Intanto si indaga sulla possibilità che possano essere due coniugi scomparsi
(Getty Images)

Negli scorsi giorni e precisamente tra giovedì 10 dicembre e venerdì 11, le valige ritrovate erano state altre due. Queste ultime contengono parti di cadavere di un uomo, mentre secondo gli inquirenti la terza valigia conterrebbe i resti di una donna, molto probabilmente il tronco, ma già in avanzato stato di decomposizione.