Colto da un malore si schianta con il furgone: muore un imprenditore

Un imprenditore di 55 anni è morto dopo essersi schiantato contro dei bidoni della spazzatura a Monteprandone, in provincia di Ascoli Piceno, forse colto da un malore alla guida.

Incidente imprenditore Ascoli Piceno
Ambulanza (Mario – AdobeStock)

In un incidente stradale, consumatosi nel pomeriggio di ieri a Monteprandone, in provincia di Ascoli Piceno, un uomo di 55 anni ha perso la vita. La vittima, stando a quanto ricostruito, si trovava alla guida del suo furgone, quando improvvisamente, forse colto da un malore, ha sbandato finendo fuori strada e terminando la propria corsa contro alcuni bidoni della spazzatura. Sul posto sono arrivati i sanitari del 118 che hanno potuto solo constatare il decesso del 55enne. Intervenuti anche i vigili del fuoco ed i carabinieri per i rilievi del caso.

Leggi anche —> Grave incidente in scooter: giovane padre muore in ospedale

Ascoli Piceno, colto da un malore si schianta contro i bidoni della spazzatura: muore imprenditore 55enne

Roma assalto portavalori Carabinieri
Carabinieri (Equatore – Adobe Stock)

Leggi anche —> Incidente in moto sulla provinciale: ragazzo 21enne perde la vita

Un uomo è deceduto nel pomeriggio di ieri, martedì 15 dicembre, in un incidente stradale avvenuto in contrada San Donato a Monteprandone, comune in provincia di Ascoli Piceno. La vittima è Filippo Amadio, imprenditore edile di 55 anni. Stando ad una prima ricostruzione, riportata dalla redazione de Il Corriere Adriatica, Amadio si trovava alla guida del suo furgone, quando, probabilmente colto da un malore, ha perso il controllo del mezzo finendo contro dei bidoni della spazzatura, siti a bordo della carreggiata.

In pochi minuti, sul luogo dell’incidente sono arrivati i sanitari del 118, ma per il 55enne non c’è stato nulla da fare. Il personale medico ha potuto solo constatarne il decesso.

Intervenuti anche i carabinieri di Monteprandone ed i colleghi del nucleo operativo e radiomobile che hanno provveduto ai rilievi del caso per stabilire con esattezza la dinamica dell’incidente costato la vita all’imprenditore.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.

Incendio Ulmate famiglia madre
Vigili del Fuoco (Gennaro Coretti – Adobe Stock)

Diffusasi la notizia del decesso, numerosi sono stati i messaggi di cordoglio per la famiglia dell’imprenditore, molto conosciuto anche per la sua attività. Amadio era socio di una ditta di costruzioni nel comune in provincia di Ascoli Piceno. La vittima lascia tre figli.