Buone notizie per Spotify: dopo il down, ritorna la musica

Spotify va in down. Il malfunzionamento si è verificato nella mattinata. Migliaia le segnalazioni da parte degli utenti. Ora la situazione è stata risanata. 

down spotify
ascoltare musica (pixabay)

Dopo il down di google, ora è il turno di Spotify. Intorno alle 9 di questa mattina si è verificato il malfunzionamento della famosa piattaforma di musica in streaming. Il disservizio è stato su scala globale. Migliaia le lamentele degli utenti impossibilitati ad ascoltare la musica.

Queste sul sito Downdetector.com, dedicato alle segnalazioni degli utenti, sono arrivate da Europa, Asia, Usa e anche Australia.

Tanti i messaggi su Twitter. Lanciato anche l’hashtag #spotifydown. Sui social, dalla pagina ufficiale di Spotify, è stato pubblicato un messaggio che informa gli utenti della verifica del disservizio.

Per la gioia degli utenti, la situazione si è sbloccata e ora la piattaforma è tornata in funzione.

LEGGI ANCHE >>> Problemi ai servizi Google e Gmail Down: ecco cosa sta succedendo

Dopo il down, Spotify torna a funzionare: ad annunciarlo su Twitter la società

Nel giro della mattinata buone notizie per Spotify. La piattaforma è tornata a funzionare. Ad annunciarlo su Twitter la società stessa con l’invito agli utenti a segnalare eventuali disservizi a @SpotifyCares. La conferma che Spotify è di nuovo on arriva anche dal sito Downdetector.com.

 

Di ieri invece l’annuncio di Spotify della reimpostazione della password a molti utenti a seguito della scoperta di vulnerabilità del sistema. Il terzo trimestre dal colosso della musica è stato chiuso con 320 milioni di ascoltatori in tutto il mondo, dei quali 144 milioni abbonati.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Spotify (@spotify)

l down di oggi non è il primo per la piattaforma di musica. Inattiva per quasi un’ora anche lo scorso 27 novembre. E non solo. Una situazione simile si era verificata ad agosto. All’epoca agli utenti venne detto che il problema del malfunzionamento era dovuto dalla connessione internet. Questo avrebbe impedito la riproduzione in streaming della musica. Alcuni utenti ricevettero un messaggio di non caricamento della propria pagina.