David Rossi, spunta un bizzarro retroscena a sette anni dalla vicenda

David Rossi, a sette anni dalla morte del capo della comunicazione della banca MPS, emergono dei dettagli alquanto bizzarri.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Antonino Monteleone (@a_monteleone)

Antonino Monteleone, giornalista de Le Iene ha affrontato per diversi anni il caso che vede coinvolto David Rossi. Il capo della Comunicazione del Monte dei Paschi di Siena trovato privo di vita nel centro storico di Siena dove deteneva l’ufficio. Dai video sottoposti più volte ad indagine, si vede chiaramente Rossi che viene giù dalla finestra. Un caso di omicidio e non suicidio che dal 2013 ad oggi è fitto ancora di misteri.

Uno di questi riguarda Stefano – nome scelto di fantasia – un ragazzo che faceva l’escort omosessuale nei festini che vedevano coinvolti tutti i personaggi di spicco della realtà senese. Era il 2018 quando Stefano rilasciò in anonimato delle dichiarazioni su questi hot party a base di sesso e droga. La Procura di Genova ha poi aperto le indagini dalle quali è emerso come il giovane sia attivista della Lega e vanta diverse mansioni politiche svolte nel tempo: da collaboratore di un assessore regionale ad assistente di un eurodeputato della Lega.

LEGGI ANCHE -> Milano, falsi casting per abusare delle ragazze

David Rossi, il ruolo ambiguo dell’escort

David Rossi ulteriori dettagli
Caso David Rossi, ulteriori dettagli (IG Stories)

LEGGI ANCHE -> Valentina Vignati incantevole

Il caso David Rossi pare non abbia trovato ancora risposte, anzi il contenuto delle rivelazioni fornite prima dall’escort e anche dall’ex sindaco della città non avrebbero riscontri, accusati pertanto di essere inconsistenti e prive di valide conferme. Soprattutto con riferimento ai sexy party, dato che non ci sarebbe certezza sui nominativi di chi effettivamente vi partecipasse. Ignoto altresì il collegamento di questi incontri con l’omicidio di David Rossi. Spetterà al GIP – la dottoressa Franca Borzone – capire se procedere pertanto con l’archiviazione del caso oppure proseguire con le indagini accogliendo così l’opposizione formulata dalla famiglia della vittima.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Antonino Monteleone (@a_monteleone)

E per quanto riguarda l’escort, rischia di essere portato in Tribunale con l’accusa di diffamazione da quegli uomini da lui indicati nel corso di questi ultimi anni come protagonisti di queste feste.