Agghiacciante scoperta in un appartamento: moglie e marito ritrovati morti

A Roma una coppia di coniugi, moglie e marito, sono stati trovati morti all’interno dell’appartamento dove vivevano, nel quartiere della Cecchignola.

Roma moglie marito morti
Carabinieri (RusskyMaverick- Adobe Stock)

Una coppia di coniugi è stata ritrovata senza vita nell’appartamento dove vivevano a Roma. A lanciare l’allarme sarebbe stato un parente che, preoccupato delle mancate risposte della coppia, ha chiamato i carabinieri. Presso l’abitazione, in un palazzo dove vivono 150 famiglie, sono intervenuti i vigli del fuoco che hanno fatto irruzione nell’appartamento ritrovando i cadaveri dei due coniugi. Dai primi accertamenti, pare che moglie e marito erano deceduti da almeno 10 giorni, ma non sono ancora chiare le cause del decesso, circostanza su cui sono in corso le indagini.

Leggi anche —> Giallo nel veneziano, due uomini morti in casa e nessuna violenza

Roma, moglie e marito trovati morti nella loro abitazione: deceduti da almeno dieci giorni

Incendio Bologna donna villetta
Vigili del fuoco (Domenico- AdobeStock)

Leggi anche —> Cadaveri fatti a pezzi, scoperta l’identità delle persone in serata

Dramma a Roma, dove una coppia è stata ritrovata morta all’interno della loro abitazione, un appartamento, sito in via Abigaille Zanetta, nel quartiere della Cecchignola a Roma. Stando a quanto riporta la redazione di Leggo, a lanciare l’allarme sarebbe stato un parente dei due che non riusciva a mettersi in contatto con loro da oltre una settimana. Contattati i carabinieri, sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno forzato la porta dell’appartamento ed hanno ritrovato i cadaveri di Francesco Esposito, ex carabiniere 67enne, e della moglie, Fabiola Ciuffa.

Dai primi accertamenti del medico legale, giunto sul posto insieme ai vigili ed i carabinieri, riporta Leggo, pare che i due fossero deceduti da almeno dieci giorni. Non sono, invece, ancora chiare le cause della morte dei due coniugi su cui sono in corso le indagini. Utile in tal senso potrebbe essere l’autopsia sui due corpi che verrà eseguita presso il Policlinico Gemelli, dove sono state trasferite le due salme. Al momento gli inquirenti non escludono nessuna ipotesi, compresa quella dell’omicidio-suicidio.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.

Covid-19 napoli
Carabinieri (Getty Images)

Un dramma dell’indifferenza, considerato che nessuno si era accorto del fatto che la coppia non si vedeva da giorni, né i vicini di casa, residenti nella palazzina dove abitano 150 famiglie, nei i figli stessi. I due coniugi, come riporta Leggo, difatti, avevano due figlie che, però, gli erano state tolte dai servizi sociali per problemi ambientali dodici anni fa, una era appena nata e l’altra aveva 7 anni.