Tg1: problema tecnico improvviso, lo affronta Emma D’Aquino

La conduttrice del telegiornale serale, Emma D’Aquino, in onda su RaiUno ha dovuto affrontare un improvviso problema tecnico. 

Emma D’Aquino tg1 problema tecnico
Emma D’Aquino (Screenshot RaiPlay)

Ieri, a pochi minuti dall’inizio della striscia serale di notizie del Tg1, la giornalista e conduttrice televisiva italiana, Emma D’Aquino, ha dovuto fronteggiare un repentino cambio di programma. In seguito ad un problema tecnico insorto prima della messa in onda del telegiornale Rai, la direzione ha cercato di risolvere il problema nella maniera più consona e sbrigativa.

Leggi anche —>>> Angelica Massera, in esclusiva racconta la sua nuova avventura a Striscia la notizia

Tg1: l’imprevisto e la reazione di Emma D’Aquino

Potrebbe interessarti anche —>>> 10 domande a Lucilla Agosti: dal teatro, alla televisione fino alla…

Emma D'Aquino tg1 incidente tecnico
Emma D’Aquino (Getty Images)

La conduttrice, laureata in Scienze Politiche e con una vasta gamma di esperienze alle sue spalle, tra cui essere stata l’inviata corrispondente da NewYork per gli attentati dell’11 settembre, non ha tentennato di fronte al cambiamento imposto in un momento di emergenza. Per risolvere il disguido di natura tecnica, la giornalista del notiziario ha dovuto  dunque adattarsi e cambiare l’inquadratura per tutta la durata della messa in onda.

La nuova inquadratura, rispetto all’originale che vede la conduttrice disposta frontalmente rispetto alle telecamere, stavolta è stata posizionata lateralmente dagli operatori. L’unica decisione che avrebbe permesso il corretto svolgimento del Tg. Un cambiamento non così drastico, ma sufficiente per dimostrare la professionalità della giornalista.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Emma D’Aquino (@emmadaqui)

Il problema riscontrato dal notiziario ha imposto un’inquadratura più fissa del solito, ricordando per la sua leggera staticità le edizioni meno recenti. Infine, i vari collegamenti predisposti per l’edizione serale sono riusciti ad andare fortunatamente in onda, seppur con una differente modalità di trasmissione uno dall’altro.