Coniugi fatti a pezzi: scoperta l’origine dei cattivi odori a casa del figlio

Cadaveri dei coniugi finiti a pezzi in valigia, i vicini del figlio: “I cattivi odori in garage a causa dei cani”

cane anti covid
cani (getty images)

Nuove notizie arrivano dalla macabra vicenda dei coniugi di origini albanesi uccisi e fatti a pezzi. I due sono stati ritrovati in quattro valigie, anche se potrebbe spuntarne anche qualche altra visto che mancano ancora delle parti dei corpi. Nelle ultime ore i sospetti e l’attenzione degli investigatori si erano concentrate su alcuni cattivi odori che provenivano dalla casa del figlio, che al momento è rinchiuso in carcere proprio a Firenze. La casa si trova tra Scandicci e Firenze.  Precisamente, a via del Pantano numero 16. Proprio da Scandicci erano scomparsi nel 1015 i genitori del ragazzo, ora in carcere, i coniugi poi ritrovati a pezzi a distanza di cinque anni. L’appartamento situato al secondo piano era dotato anche di garage. Spesso i vicini avevano sentito cattivi odori provenienti dal garage. Questo aveva incuriosito le indagini, poi la scoperta.

Leggi anche > Ue, sequestro all’eurodeputata italiana

Accoltella a morte il suo pitbull: aveva azzannato il padre
Pitbull in gabbia (GettyImages)

Leggi anche > Uomo fa picchiare il figlio

Coniugi fatti a pezzi, scoperto il motivo dei cattivi odori della casa

Polizia
Polizia (Getty Images)

Il cattivo odore proveniva dai cani. La testimonianza arriva dal vicinato, come riporta La Nazione: “L’odore derivava solo dai canidichiarano – un maschio e una femmina adulti che facevano continuamente nuove cucciolate. Gli animali stavano solo in casa e in garage, anche dieci per volta, non venivano mai portati fuori e la puzza era terribile. Nulla a che fare però con il possibile odore di un cadavere“. Questo è quanto dichiarato agli inquirenti negli anni scorsi, quando i corpi ancora non erano stati ritrovati. Oggi gli stessi vicini non hanno dichiarazioni da fare, afferma La Nazione.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Intanto quella casa, che era stata presa in affitto dalla fidanzata del ragazzo, è stata ora venduta ad altri proprietari. Per Scandicci, così, la vicenda è chiusa. Non ci sono altri collegamenti con quanto poi sta venendo fuori dalle valigie ritrovate, che ora ammontano a quattro.