Petizione online di un gruppo di studenti italiani: no alla maturità 2021

Petizione online lanciata da un gruppo di studenti della scuola superiore. Si richiede l’annullamento dell’esame di maturità 2021. Migliaia di adesioni

Rientro a scuola
Scuola – GettyImages

Una petizione che di certo farà discutere e solleverà numerosi interrogativi è quella apparsa sul portale www.change.org . Una richiesta particolare viene sollevata da un gruppo di studenti che frequentano istituti superiori della scuola italiana che chiedono a gran voce l’annullamento dell’esame di maturità per l’anno scolastico in corso.

Le motivazioni sono facilmente intuibili e ovviamente sono relative alla pandemia da Coronavirus e alle modalità di didattica a distanza a cui gli alunni sono al momento sottoposti. Il premier, Giuseppe Conte, nella conferenza stampa di presentazione dell’ultimo DPCM, aveva auspicato un rientro in classe per il 75% degli studenti dal 7 gennaio. Nel frattempo, sulla scuola, i presidenti di Regione fanno fronte comune: la data di riapertura deve essere rinviata, meglio slittare di una o due settimane.

Leggi anche > Tredicenne condannato per omicidio

Petizione online: le ragioni degli studenti italiani

Petizione online scuola
Il premier Giuseppe Conte e la ministra Lucia Azzolina (Getty Images)

Leggi anche > Sentenza storica, l’inquinamento ha ucciso una bimba

Mentre in politica si discute, i ragazzi hanno una certezza: no alla maturità 2021. Sul portale Studenti.it oltre il 57% dei votanti non vuole affrontare un esame che non vede gli alunni partecipi ad una consona attività didattica.

“Ricominciare le lezioni a Gennaio non risolverà niente” – scrivono. “Un giudizio negativo agli Esami, determinato da un’ora di colloquio rischierebbe di rovinare un percorso di 5 anni frutto di risultati attesi e sacrifici. Gli studenti che si diplomeranno quest’anno sono gli stessi studenti che hanno fatto non uno ma quasi due anni di didattica distanza. Ci sono scuole che l’anno scorso riuscivano ad offrire solo 2 ore di lezione in Dad!”

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter

Petizione online
Didattica a distanza (getty images)

Si sottolinea inoltre della necessità da parte di alcuni professori che hanno dovuto tralasciare parte del programma del 4° anno. E a chi pensa che ciò sia una svolta a favore dell’ignoranza, i giovani rispondono così: “Annullare gli Esami non significherà favorire l’ignoranza, bensì evitare una “corsa contro il tempo”. Togliere questa pressione a docenti e discenti e consentirebbe a tutti di svolgere l’ultimo anno in piena tranquillità dedicandosi ad uno studio più fattivo e culturalmente valido e non unicamente finalizzato a superare un esame-farsa.” 

Al momento sono più di 24.000 le persone che hanno aderito alla petizione.