Il volume della televisione è troppo alto: 75enne si scaglia contro i figli e li accoltella

Ieri a Roma, un uomo di 75 anni avrebbe accoltellato i figli di 25 e 26 perché il volume della televisione era troppo alto.

Roma figli volume televisione
Polizia (EKH-Pictures
AdobeStock)

Duplice tentato omicidio nella giornata di ieri a Roma, dove un uomo di 75 anni avrebbe provato ad uccidere i propri figli aggredendoli con un coltello all’interno di un’abitazione. Stando alle prime ricostruzione il 75enne si sarebbe scagliato contro i figli, di 25 e 26 anni, perché quest’ultimi si erano rifiutati di abbassare il volume della televisione, ritenuto dall’uomo troppo alto. Presso l’appartamento sono intervenuti i soccorsi che hanno trasportato i due giovani in ospedale, dove ora si trovano ricoverati, uno dei quali in condizioni critiche. L’autore dell’aggressione è stato arrestato e trasferito in carcere.

Leggi anche —> Aggredisce il figlio, un uomo paga qualcuno per spezzargli le mani

Roma, accoltella i figli perché il volume della televisione era troppo alto: arrestato un uomo di 75 anni

Lecce incidente motociclista
Ambulanza (Marcodotto – AdobeStock)

Leggi anche —> Cadaveri fatti a pezzi a Firenze: trovata la quarta valigia

Il volume della televisione era ritenuto troppo alto, questo avrebbe scatenato l’ira di un 75enne che si è scagliato contro i due figli, di 25 e 26 anni, colpendoli con un coltello seghettato. È accaduto a Roma, nel quartiere San Lorenzo, nella tarda mattinata di ieri, mercoledì 16 dicembre. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, come riporta la redazione de Il Messaggero, il 75enne, ospite nella casa dove vivono i figli e la moglie perché non si sentiva bene, avrebbe chiesto ai due di abbassare il volume della tv nella loro camera. Quest’ultimi si sarebbero rifiutati e l’uomo è corso in cucina ed ha afferrato un coltello per poi avventarsi contro i due giovani colpendone uno al petto ed uno al cuore.

Sul posto si sono precipitati gli operatori sanitari del 118 che hanno preso in cura i due ragazzi e li hanno trasportati presso il policlinico Umberto I della Capitale, dove i medici hanno disposto il ricovero nel reparto di terapia intensiva. I due ragazzi, riporta Il Messaggero, avrebbero riportato gravi ferite ed uno, il 25enne, sarebbe in condizioni critiche essendo stato raggiunto da un fendente al cuore.

Intervenuti presso l’appartamento anche gli agenti della Polizia di Stato ed i colleghi della Scientifica che hanno arrestato l’uomo, ritrovato sporco di sangue ed in stato di choc, ed hanno avviato le indagini per ricostruire la vicenda. Sequestrato dagli agenti anche il coltello utilizzato dall’aggressore.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.

Velletri stufa madre e figlio morti
Polizia (Getty Images)

Dopo l’arresto, il 75enne è stato trasferito presso il carcere di Velletri con l’accusa di duplice tentato omicidio.