Colpita da un malore durante il corso preparto: muoiono donna incinta ed il suo bambino

Una donna incinta è morta a seguito di un malore improvviso: purtroppo anche il bimbo che portava in grembo non ce l’ha fatta.

Donna incinta muore ospedale
(Getty Images)

Tragedia nella tragedia quella verificatasi in provincia di Treviso lo scorso martedì. Una donna incinta alla 37esima settimana è stata colpita da un malore improvviso e purtroppo anche il bimbo che portava in grembo non ce l’ha fatta. La donna, una 37enne, avrebbe avuto un aneurisma addominale che non le avrebbe lasciato scampo.

Leggi anche —> Colto da un malore si schianta con il furgone: muore un imprenditore 

Treviso, donna incinta muore per un aneurisma addominale: a non farcela anche il bimbo

Ischia padre incidente scooter
(Cezary Paweł – Pixabay)

Leggi anche —> Dramma sui binari: uomo muore travolto da un treno a poche ore dal suo compleanno

Intorno alle 17 dello scorso martedì, Marina Lorenzon una giovane donna incinta è stata colpita da un malore improvviso mentre stava svolgendo una lezione del corso preparto presso il consultorio della sua città. Sul posto sono immediatamente sopraggiunti i medici del 118 che hanno trasportato d’urgenza la donna all’ospedale Ca Foncello. Purtroppo, giunti in pronto soccorso le speranze per la 37enne pare si fossero spente, ma non quelle per il figlio che portava in grembo. Ed è così che gli operatori avrebbero tentato di salvargli la vita con un parto cesareo d’urgenza praticato direttamente in Pronto Soccorso. Il piccolo, una volta venuto alla luce, però non respirava ed ogni tentativo di rianimarlo sarebbe risultato vano. Alle ore 18 i medici hanno refertato l’avvenuto decesso di entrambi.

Secondo le prime ipotesi, riporta la redazione di Treviso Today, pare che la morte sia sopraggiunta a causa di un’emorragia interna dovuta appunto alla rottura dell’aneurisma. Maggiori riscontri si avranno all’esito dell’esame autoptico già disposto. I risultati dell’esame determineranno con esattezza cosa sia accaduto.

L’intera comunità di San Biagio di Callalta è rimasta sconvolta dalla notizia. Il primo cittadino, Alberto Cappelletto ha dichiarato che quanto accaduto può definirsi solo come una tragedia e che nel 2020 è quasi assurdo assistere ancora a malori di tal genere. Il suo messaggio si è poi rivolto alla famiglia della giovane Marina e del bimbo che sarebbe dovuto nascere.  Una famiglia molto conosciuta e stimata quella della donna con cui il sindaco ha detto di avere ottimi rapporti in primis con il padre di Marina, Giuliano un punto di riferimento per l’intera comunità

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

Nocera neonata morta ospedale
(Richard Revel – Pixabay)

Di Marina, il sindaco Cappelletto, ha chiosato affermando di avere di lei uno splendido ricordo. Una donna frizzante, ha detto, sempre pronta a battersi per i suoi concittadini ed una donna piena di idee.