Si filma mentre decapita un gufo: ragazza assassinata davanti casa

Una ragazza, che nei mesi scorsi aveva pubblicato un video mentre decapitava un gufo, è stata uccisa a colpi d’arma da fuoco.

Ragazza Colombia video gufo
Ambulanza Colombia (Getty Images)

Una ragazza di 21 anni è stata uccisa a colpi d’arma da fuoco davanti alla sua abitazione. La vittima era divenuta famosa nei mesi scorsi dopo essersi resa protagonista di un video che era diventato virale sul web. Nel filmato in questione si vedeva la ragazza sorridente mentre decapitava un gufo in vita. La giovane, dopo che il filmato era circolato su internet e sui social, aveva ricevuto numerose minacce di morte. Secondo le autorità di Corozal, città colombiana dove si è consumato l’omicidio, non è chiaro se il delitto possa essere collegato ad una ritorsione per il filmato.

Leggi anche —> Uomo accoltella e uccide i familiari: voleva “salvarli dal Coronavirus”

Colombia, ragazza di 21 anni uccisa a colpi d’arma da fuoco: aveva pubblicato un video mentre decapitava un gufo

Scena del crimine
Scena del crimine (Getty Images)

Leggi anche —> Tik Tok: celebre influencer uccisa in diretta dai suoi amici

Una vera e propria esecuzione, così hanno definito le autorità l’omicidio di Mileydis Aldana, ragazza di 21 anni assassinata domenica scorsa a Corozal, cittadina nel dipartimento di Sucre, in Colombia. La vittima, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, come riporta la redazione del Daily Mail, sarebbe stata raggiunta davanti alla sua abitazione da due uomini in moto, uno dei quali alla vista della giovane ha sparato diversi colpi di pistola. I malviventi sono poi fuggiti facendo perdere le proprie tracce.

I familiari sentendo gli spari sono usciti di casa ed hanno soccorso Mileydis e l’hanno trasportata subito in ospedale, dove purtroppo i medici hanno potuto solo costatarne il decesso per le ferite riportate.

La vittima era divenuta nota nei mesi scorsi dopo un video che la ritraeva mentre decapitava un gufo in diretta e poi mostrava il suo cadavere sorridente. Il video finito su internet e sui social sudamericani, in poco tempo, è diventato virale suscitando non poche polemiche. La ragazza, soprannominata per quanto accaduto “Owl Killer“, era stata interrogata dalla autorità ed indagata per abusi sugli animali. Nel frattempo, però, aveva ricevuto diverse minacce di morte.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Polizia Colombia
Polizia Colombia (Getty Images)

Sull’omicidio adesso indaga la polizia colombiana che ha avviato le ricerche per rintracciare i responsabili. Al momento, gli investigatori, come riporta Daily Mail, non hanno fornito ulteriori dettagli sull’accaduto e sul possibile movente. Non è chiaro, difatti, se il delitto possa essere collegato al video che aveva girato la vittima.