Caso Epstein: arrestato l’agente di moda per schiavitù sessuale

L’agente delle top model, Jean-Luc Brunel, 74 anni, è stato arrestato mercoledì notte in un aeroporto di Parigi.

Prince Andrew accusato Francia
Prince Andrew (Getty Images)

Jean-Luc Brunel, agente di top model, era all’aeroporto di Parigi e stava partendo per il Senegal quando è stato arrestato dagli agenti locali, con l’aiuto di un’organizzazione specializzata in antipedofilia. L’accusa della Procura di Parigi è di “molestie sessuali” e “stupro di minorenni di più di 15 anni”. Secondo quanto riportano i media locali, oltre agli abusi, l’uomo sarebbe inoltre responsabile di schiavitù sessuale. Per di più, l’agente avrebbe persino condiviso la sua “schiava” con il principe Andrew, duca di York. Brunel è sospettato di aver fatto parte di una rete sessuale internazionale, organizzata dal multimiliardario statunitense Jeffrey Epstein. Quest’ultimo, accusato di abusi sessuali e traffico internazionale di minori, in attesa del processo per numerosi crimini sessuali, si è suicidato in carcere lo scorso agosto 2019.

LEGGI ANCHE >>> Viaggio in Turchia per trapianto di capelli: scoppia il Covid-19 a Badajoz

Le accuse di violenza e schiavitù sessuale dell’anziano agente di top model

Jeffrey Epstein si è suicidato l'anno scorso
Il finanziere e pedofilo Jeffrey Epstein (Mirror)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>>  Picchia a morte bimba di 2 anni: Baby sitter incastrata da Google

L’anziano agente, attualmente in custodia cautelare, è stato arrestato questo venerdì sera, 18 dicembre, nell’aeroporto Charles De Gaulle di Parigi. L’uomo stava lasciando la stazione parigina per indirizzarsi verso Dakar, in Senegal. L’uomo era già stato accusato a sua volta di violenze sessuali da diverse sue ex modelle. Difatti, il “model scout” creatore di MC2 Model Management, dirigeva anche l’agenzia Karin Models: i suoi numerosi uffici, costruiti grazie ai finanziamenti dello stesso Epstein, sono localizzati a New York, Miami e Tel Aviv. Il principe Andrew, 60 anni, era un frequentatore abituale di un appartamento da 8 milioni di sterline di Epstein a Parigi, luoghi dove avrebbero avuto luogo i peggiori crimini contro le ragazze.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Brunel è anche sospettato di aver usato i suoi contatti per fornire vittime a Epstein e ai suoi amici. Le prove contro Brunel provengono da una serie di ex modelle, le quali hanno rinunciato all’anonimato per rendere pubbliche le loro accuse.

Fonte: Mirror