Stupratore seriale: condanna pari a 897 anni di carcere

Il noto stupratore seriale, il quale aveva seminato il terrore per oltre 15 anni, è stato condannato questo venerdì, 18 dicembre.

Questo venerdì, 18 dicembre, nella California del nord, un noto stupratore seriale, conosciuto per aver seminato il terrore per oltre 15 anni, è stato condannato a una pena pari a quasi 900 anni di prigione. Tra le accuse di violenza sessuale ricordiamo quella avvenute tra il 1991 e il 2006, anni in cui 9 donne, in 6 diverse contee della California settentrionale, sono state prima aggredite e poi abusate. L’uomo irrompeva nelle abitazioni delle vittime durante la notte per legarle e usarle come veri oggetti del piacere. Alcune di loro sono state anche rapite e condotte a degli sportelli bancomat, dove i loro conti bancari sono stati svuotati e versati a favore delle tasche dall’aggressore.

L’esito test del DNA: il sangue apparteneva alla stessa persona. Dopo 10 anni è stato finalmente identificato il criminale.

LEGGI ANCHE >>> Viaggio in Turchia per trapianto di capelli: scoppia il Covid-19 a Badajoz

A quel tempo, le vittime furono interrogate dagli agenti locali. A seguito delle loro testimonianze, gli agenti investigativi e la polizia scientifica prelevarono il DNA dell’aggressore. I risultati del test risultarono chiari: le molecole appartenevano allo stesso colpevole, il quale non risultava tuttavia ancora registrato negli archivi delle forze dell’ordine. A più di un decennio dagli eventi, precisamente nel 2018, i detective, utilizzando la genealogia genetica sono riusciti a stilare un potenziale elenco di familiari più o meno distanti dal criminale. La nuova tecnica innovativa è risalita in breve tempo  all’identità di Roy Charles Waller, un dipendente della prestigiosa California University di Berkeley.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Morte improvvisa della celebre star TV e DJ: in lutto il mondo dello spettacolo

 Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Oggi, Roy Charles Waller, 60 anni, soprannominato “lo stupratore NorCal” (“lo stupratore della California settentrionale”), è stato infine condannato a 897 anni di carcere.

Fonte: Cnews, San Francisco Chronicle