Caso Alberto Genovese, spuntano nuove testimonianze contro l’imprenditore

Nuovi sconcertanti confessioni di giovani donne emergono sul caso che riguarda l’imprenditore Alberto Genovese

Alberto Genovese
Alberto Genovese (foto dal web)

La vicenda giudiziaria che ha coinvolto l’imprenditore Alberto Genovese continua ad arricchirsi di nuovi particolari sempre più inquietanti. Davanti alle telecamere di Live, la fortunata trasmissione di Canale 5 condotta da Barbara D’Urso, diverse ragazze hanno raccontato la propria esperienza nei festini organizzati da Genovese. Tra i racconti spicca quello di Kristina, una giovane modella che avrebbe incontrato l’imprenditore quando era appena 18enne. La ragazza ha raccontato di essere stata ospite di uno dei party grazie all’invito di un “modellaro” e di aver avuto modo di consumare tranquillamente, di sua spontanea volontà, della droga. La modella ha confessato di aver anche subito un approccio, da lei immediatamente rifiutato, da parte di Genovese. Kristina ai microfoni della D’Urso ha raccontato di una festa tenutasi ad Ibiza durante la quale una ragazza ha passato ben 3 giorni chiusa in camera dell’imprenditore.

LEGGI ANCHE -> Alberto Genovese, la scoperta degli inquirenti: sequestrati cellulari e tablet

Le testimonianze contro Alberto Genovese

Barbara D'Urso
Barbara D’Urso (Getty Images)

LEGGI ANCHE -> Leali sul caso Genovese: Alberto amava la donna che l’ha accusato di violenza

Kristina ha raccontato che una volta uscita la giovane era ricoperta di vomito e costretta a camminare a gambe divaricate anche se “non ha voluto chiamare un’ambulanza“. Kristina non è l’unica ragazza che accusa Alberto Genovese di aver tenuto, nel corso delle sue feste, comportamenti a dir poco illegali. Giulia Napolitano, una 21enne modella siciliana, ha infatti raccontato la sua esperienza nei party dell’imprenditore dipingendo uno scenario, se possibile, ancora più inquietante. Secondo la giovane infatti di feste come quelle tenute alla Terrazza Sentimento, se ne terrebbero centinaia in tutta in Italia. Stando al racconto della modella infatti ha avuto modo di vedere “persone che hanno la possibilità di assumere cocaina e di tenere comportamenti come quelli di Genovese a Roma, Milano e anche in Sardegna“. Dello stesso parere l’influencer Christina Bertevello che ha raccontato di aver partecipato ad un party di Genovese.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter

Caso Alberto Genovese nuove testimonianze
Alberto Genovese (dal web)

La star di Instagram ha raccontato che il bel Paese sarebbe pieno di uomini abbastanza ricchi da permettersi una security alla porta a bloccare l’uscita di inconsapevoli ragazzine.