Storie Italiane, troupe aggredita: la verità di Eleonora Daniele

A Storie Italiane Eleonora Daniele ha raccontato in diretta l’episodio successo a Ponte Milvio e ha parlato delle condizioni dei due coinvolti

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Eleonora Daniele Official (@eleonora_daniele_official)

Una troupe Rai nella giornata di domenica era stata aggredita a Roma da circa quaranta persone. Si trattava del team di Storie Italiane, il programma condotto da Eleonora Daniele. Un’aggressione ai danni di un cameraman che insieme agli altri stava documentando l’assembramento in zona Ponte Milvio nell’ultima domenica di “libertà” nella Capitale prima della stretta di Natale.

La notizia è stata diffusa nella serata e poi la giornalista in studio ha raccontato tutto l’accaduto. La Daniele ha spiegato la triste vicenda che ha riguardato una giornalista di 55 anni e all’operatore di 38.

“In totale solitudine, in branco, l’hanno buttato a terra. Il nostro operatore li pregava di lasciarlo stare, perché non aveva ancora ripreso nulla, ma loro hanno continuato, senza paura” ha raccontato senza peli sulla lingua la giornalista di Storie Italiane. Un fatto non bello e grave che ha colpito il suo team e che lei ha voluto che il pubblico sapesse.

LEGGI ANCHE –> Uomini e Donne, in studio arriva l’ultimatum: tensione

Storie Italiane, Eleonora Daniele spiega le condizioni della troupe

Storie Italiane troupe aggredita
Storie Italiane troupe aggredita, il racconto in diretta (tweet)

LEGGI ANCHE –> Elettra Lamborghini: e la sua proposta di matrimonio, clamoroso retroscena

Eleonora Daniele ha parlato dell’aggressione alla sua troupe e delle condizioni dei due coinvolti. Il cameraman come detto è stato quello più colpito. Per lui un trauma cranico e facciale, con 15 giorni di prognosi.

“Ponte Milvio è una piazza piena di gente e di telecamere, ma loro hanno agito nella totale impunità – ha tuonato riferendosi agli aggressori – Noi vogliamo ringraziare la nostra inviata e il nostro operatore, che era ricoverato al Gemelli: lo hanno dimesso, con molte contusioni e lividi ma per fortuna senza nessuna frattura”.

Sul fatto indagano i Carabinieri ma già dal primo momento si è ipotizzato che l’aggressione possa essere stata fatta dal un gruppo di ultras, tifosi della Lazio radunati proprio nella famosa zona della Capitale in attesa della partita con il Napoli.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Storie Italiane
Ponte Milvio (Gettyimages)

Le telecamere li avrebbero indispettiti e avrebbero reagito con la forza. I filmati delle telecamere di videosorveglianza presenti in strada daranno le risposte cercando di identificare i responsabili.