Bollettino del 23 dicembre: ancora in calo i soggetti attualmente positivi

Il Ministero della Salute, nella giornata di oggi, mercoledì 23 dicembre, ha reso noti i dati dell’epidemia da coronavirus in Italia tramite bollettino.

Bollettino coronavirus mappa regione
(Ministero della Salute)

Il Ministero della Salute ha pubblicato il consueto bollettino relativo all’epidemia da Coronavirus in Italia. Stando ai dati odierni, i casi di contagio sono saliti a 1.991.278 con un incremento di 14.522 unità rispetto a ieri. Ancora in calo i soggetti attualmente positivi che ad oggi ammontano a 598.816 (-7.139), così come i pazienti ricoverati in terapia intensiva il cui numero complessivo è di 2.624, ossia 63 in meno di ieri. Le persone guarite dall’inizio dell’emergenza sono 1.322.067 con un incremento di 20.494 unità rispetto alla giornata di ieri. Nelle ultime 24 ore si sono registrati 553 decessi che hanno portato il bilancio totale delle vittime nel nostro Paese a 70.395.

La Regione Campania, si legge nelle note, ha comunicato di non avere a disposizione al momento i dati sugli ingressi giornalieri nelle terapie intensive. La Regione Emilia Romagna ha eliminato 2 casi dei giorni passati in quanto giudicati non casi Covid-19. La Regione Lazio ha segnalato che per un errore di inserimento il numero totale di tamponi di ieri era 2.590.884 per un incremento di 12.982. Infine, il Friuli Venezia Giulia ha comunicato che il totale dei casi positivi è stato rivisto sulla base delle indicazioni ministeriali.

Coronavirus, bollettino: i numeri del Covid-19 in Italia nella giornata di martedì 22 dicembre

Coronavirus
(Getty Images)

Aggiornato ieri dal Ministero della Salute lo stato dell’epidemia da Coronavirus in Italia. Stando alla tabella sanitaria, i casi di contagio erano saliti a 1.977.370.  Ancora in calo i soggetti attualmente positivi che ammontavano a 605.955, così come i ricoveri in terapia intensiva il cui numero complessivo era di 2.687 pazienti. I guariti dall’inizio dell’emergenza erano 1.301.573. Si aggrava ancora il bilancio delle vittime che portava il totale a 69.842.

La Regione Campania, si leggeva nelle note, segnalava di non potere comunicare al momento i dati giornalieri sugli ingressi in terapia intensiva. La Regione Emilia Romagna, invece, eliminava 2 casi dei giorni passati, in quanto giudicati non casi COVID-19.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Bollettino del 22 dicembre: 628 decessi nelle ultime 24 ore

Coronavirus, bollettino: i numeri del Covid-19 in Italia nella giornata di lunedì 21 dicembre

Il Ministero della Salute nella giornata di lunedì ha pubblicato il consueto bollettino relativo all’epidemia da Coronavirus in Italia. Stando ai dati, i casi di contagio erano saliti a 1.964.054. Tornavano in calo i soggetti attualmente positivi che risultavano essere 613.582 , così come i ricoveri in terapia intensiva il cui numero complessivo era di 2.731 pazienti. Le persone guarite dall’inizio dell’emergenza erano 1.281.258. Si aggrava ulteriormente il bilancio delle vittime nel nostro Paese che portava il totale a 69.214.

La Regione Abruzzo, si leggeva nelle note, sottraeva un caso dei giorni precedenti. Anche l’Emilia Romagna eliminava 2 casi dei giorni passati, in quanto giudicati non casi Covid-19. Infine, la Regione Campania segnalava di non poter fornire i dati quotidiani sugli ingressi in terapia intensiva.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Bollettino del 21 dicembre: i numeri dell’epidemia in Italia

Covid, i sintomi precisi e a cosa bisogna stare attenti

Accorgersi in tempo dei sintomi dei Covid è di certo una delle chiavi utili per scongiurare contagi a catena. Individuare in tempo i primi campanelli d’allarme, infatti, consentirebbe immediatamente l’isolamento escludendo, quindi, la possibilità di trasmettere il virus.

Ma quali sono i sintomi? In primo luogo la febbre che per avere i cui valori allertanti si aggirano intorno ai 37,5° C. A seguire tosse secca ed indolenzimento muscolare, nonché diarrea e vomito. A questi poi si aggiungono perdita di gusto ed olfatto. Il consiglio è, quindi, di rimanere a casa ed effettuare un tampone.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —>  Covid, i sintomi precisi e a cosa bisogna stare attenti

Variante Covid in Italia, inquietante verità arriva dalle Marche

La variante inglese del Covid non sarebbe rimasta circoscritta a Roma dove una donna è stata trovata positiva a questo ceppo. Dalle Marche, precisamente Loreto, giunge notizia di una nuova infezione di un’altra persona. Quest’ultima però riferisce di non aver avuto contatti diretti con la Gran Bretagna. A oggi si trova in isolamento con la propria famiglia. Avrebbe scoperto di essere positiva all’esito di un tampone eseguito poiché affetta da un raffreddore.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Variante Covid in Italia, inquietante verità arriva dalle Marche

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.


La nuova variante inglese di Covid, di cui ancora poco si conosce non parrebbe particolarmente aggressiva. A destare preoccupazione il fatto che si trasmetta molto più facilmente. In primis però a preoccupare sarebbe il fatto che ad avviso di alcuni esperti il vaccino potrebbe ben poco contro questa forma di virus.