Maschera nera per il viso fai da te: benefici e modalità di applicazione!

Come realizzare una maschera nera per il viso efficace e che porti beneficio alla pelle. Ecco tutto quello che c’è da sapere sulle modalità di applicazione.

maschera nera viso
Come creare una maschera nera (Pixabay)

Una delle tendenze di maggior successo dell’ultimo periodo è sicuramente la maschera nera. Una moda che è stata lanciata in Oriente e, in brevissimo tempo, ha raggiunto anche noi.

Il carbone presente in questo tipo di maschere dona il caratteristico colore nero. Serve principalmente per agevolare la rimozione dei punti neri, grazie all’azione purificante del carbone e all’azione meccanica denominata peel-off che aiuta a rendere più luminosa la pelle.

Modalità di applicazione: tutto quello che c’è da sapere

maschera-nera-viso
Come idratare la pelle con una maschera fai da te(Pixabay)

Si tratta di una maschera semiliquida che, una volta applicata sulla pelle, si lascia asciugare e poi non si risciacqua ma si rimuove come se fosse una pellicola, da questa caratteristica viene chiamata peel-off.

Si può applicare sia su tutto il viso ma anche nelle zone che si desidera trattare. Ha un’azione molto efficace soprattutto sui brufoli, sui punti neri, sulla pelle impura, sulla pelle grassa e sui pori dilatati.

Bisogna applicarne una buona quantità sul viso precedentemente deterso e, dopo, si deve lasciare asciugare per circa 15/20 minuti. Una volta che la maschera risulta asciutta, bisogna rimuoverla sollevandola delicatamente ed eliminare eventuali residui con dell’acqua tiepida. Il trattamento può essere effettuato massimo 3 volte a settimana perché la tecnica peel-off causa dei piccoli microtraumi alla pelle, oltre ad eliminare i punti neri.

Esistono molte aziende di cosmesi che hanno lanciato sul mercato la propria black mask cavalcando anche l’onda del successo che quest’ultima ha riscosso nell’ultimo tempo soprattutto sui social.

Realizzare maschera nera fai da te

maschera-nera-viso
Come prendersi cura della pelle (Pixabay)

Tuttavia, questa maschera è semplice anche realizzarla a casa utilizzando ingredienti sani e naturali come il carbone vegetale, il latte e la colla di pesce.

Ovviamente non esiste una lista di ingredienti ufficiali né tantomeno una ricetta registrata. Tutto ciò va dosato in base agli inestetismi che vogliamo migliorare. Possiamo dire che l’effetto della maschera nera sui punti neri sarà maggiore se prima della sua applicazione ci concediamo un trattamento di bellezza a base di vapore, in modo da andare a dilatare i pori e, quindi, a potenziare l’effetto della nostra maschera.

Detto ciò, quindi, l’ingrediente principale è sicuramente il carbone vegetale attivo che possiamo acquistare facilmente in erboristeria anche sottoforma di pillole che possono essere anche schiacciate per l’utilizzo. Sarà molto semplice ridurlo in polvere e aggiungere tre cucchiai di latte e tre fogli di colla di pesce.

In particolare, per la colla di pesce dovete prendere una tazza di acqua e immergere i tre fogli lasciando a bagno. Per il latte, invece, dovete portarlo ad ebollizione in un pentolino e, poi, mescolarlo con la colla di pesce. Quando avrete ottenuto un composto omogeneo, potrete aggiungere la polvere di carbone vegetale attivo precedente pestato e continuare a mescolare.

Dopodiché, a procedimento finito, dovete lasciare raffreddare il composto e, poi, applicarlo sul viso.

Tempi di posa

Per avere un effetto sulla pelle del viso dovete lasciare in posa la maschera per almeno trenta minuti e, successivamente, con delicatezza dovete toglierla come se fosse una pellicola. Alla fine del trattamento potete anche optare per l’utilizzo di una crema idratante in modo da andare a nutrire la vostra pelle. Così facendo, il sebo e le impurità rimarranno attaccate alla pellicola nera e la vostra pelle apparirà sin da subito più liscia e luminosa.

Se non volete utilizzare la colla di pesce, o avete difficoltà nel trovarla, la potete sostituire con una bustina di gelatina per dolci. Il procedimento è del tutto identico con l’unica differenza che la gelatina per dolci va fatta sobollire con dell’acqua come viene indicato anche sulla confezione.

Se invece, oltre all’efficacia della black mask, volete anche un buon profumo potete aggiungere al carbone vegetale anche un cucchiaio di acqua di rose e un cucchiaio di gel d’aloe. Anche in questo caso il risultato per la vostra pelle sarà ottimo e lascerà un buon profumo grazie all’azione delle rose.