Intervista a Stefano Corti, l’inviato de ‘Le iene’ ci parla del suo lavoro e rivela curiosi retroscena

L’inviato de ‘Le iene’, in azione durante un appostamento, ripercorre insieme a noi le tappe della sua carriera e ci racconta il dietro le quinte del noto programma di Italia uno.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da STEFANO CORTI (@stefanocorti85)

Abbiamo avuto il piacere di intervistare Stefano Corti che proprio mentre era in azione durante un servizio de ‘Le iene’ ha deciso di ritagliarci qualche minuto di tempo per svelarsi ai nostri microfoni.

Ci ha parlato dei suoi esordi, del suo approdo alla più nota trasmissione di inchiesta di Italia uno svelandoci curiosi retroscena e constatando tutti i pro e i contro del suo lavoro. Infine ci ha parlato del suo sogno nel cassetto e dei suoi progetti.

Stefano Corti, classe 85′ è nato a Milano e ha iniziato la sua carriera nei villaggi turistici proprio come hanno fatto molti noti personaggi del mondo dello spettacolo, primo tra tutti ricordiamo Fiorello. Riguardo quel periodo Stefano ci ha confessato che è stato il più bello della sua vita: “Coltivavo la mia passione che era quella di fare show e quella realtà non è così distante dal mondo professionistico perché si ha il contatto con il pubblico, si impara molto e posso dire che è stata la mia formazione principale. Tutte le sere hai a che fare con gli spettatori, improvvisi, durante il giorno ci divertivamo ma era molto dura perché sono tante ore di lavoro e a volte si rischia di fare il dritto senza dormire”.

Nel 2012 si è diplomato nella scuola di teatro e l’anno successivo è subito entrato a far parte de ‘Le iene’. Ci ha parlato quindi del rapporto che ha con il suo lavoro dichiarando: “E’ un lavoro molto bello, ti permette di viaggiare molto ma non hai orari, a volte passi le giornate in treno, rischi di arrivare a un pranzo di famiglia e dopo mezz’ora ti arriva una telefonata e devi scappare come mi è successo domenica scorsa con i miei genitori che non vedevo da tempo. Ho dormito in macchina, sulle panchine di un aeroporto al freddo, per terra fuori da una guardiola di polizia armata. Devi avere un grande spirito di adattamento. Poi c’è la parte più complicata che è quella di ricerca e di creatività per poter realizzare un servizio che sicuramente è molto stressante. E’ come un matrimonio lavorare a ‘Le Iene’, si sposa completamente la causa”. 

LEGGI ANCHE –> 10 domande ad Andrea Mattei, pallavolista della Serie A italiana

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da STEFANO CORTI (@stefanocorti85)

LEGGI ANCHE –> 10 domande a Enrica Pintore: da Miss Italia ad oggi, una bellissima carriera. L’Intervista

La famosa Iena ci ha parlato anche del suo passaggio dal teatro alla trasmissione che l’ha reso noto: una serie di coincidenze che lo hanno messo in contatto con Davide Parenti il capo-autore de ‘Le iene’ ma passando prima per una serie di fallimenti di cui ce ne racconta uno, particolarmente divertente anche se politicamente scorretto, in cui ha deciso di imparare il romeno in maniera piuttosto bizzarra.

Corti parla anche della sua amicizia con Alessandro Onnis nata ai tempi dei villaggi turistici e ritrovatasi quando l’ex collega è andato a vivere casualmente vicino casa sua, da lì ad Alessandro si sono aperte le porte sia de ‘Le iene’ che di Pechino express.

Insieme ad Alessandro Onnis, Stefano realizza gli scherzi che li hanno resi ancora di più gli inviati più amati e seguiti del programma e ce ne racconta uno tra tutti: “Il più divertente secondo me è stato quello che abbiamo fatto ad Antonio Razzi: in piena campagna elettorale l’abbiamo chiamato fingendoci Berlusconi e l’abbiamo fatto viaggiare su e giù per tutta l’Italia”.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da STEFANO CORTI (@stefanocorti85)

Infine abbiamo chiesto a Stefano qual è il suo sogno nel cassetto e ci ha rivelato: “Il desiderio è quello di diventare un conduttore televisivo e magari dilettarsi anche a fare l’attore ma il percorso è ancora lungo quindi vediamo cosa succederà“.

L’INTERVISTA COMPLETA POTETE TROVARLA:

MELISSA LANDOLINA