Videochiamata mortale: mostra il panorama alla figlia, ma scivola da un dirupo

Una videochiamata è diventata mortale: ad Oristano un uomo stava facendo un’escursione con un gruppo di amici, poi la tragedia

 Uomo precipitato da un dirupo
(Non mi svegliate -Pixabay)

Sarebbe dovuta essere un’escursione tra amici, invece si è trasformata in una tragedia. Un uomo di quarantaquattro anni è morto sul colpo, scivolando e volando giù da un dirupo profondo circa 50 metri a Capo Nieddu, nel litorale di Cuglieri, Oristano. La vittima è Massimo Piu, originario di Alghero ma residente a Biella. L’uomo stava facendo una videochiamata con la figlia per mostrarle il panorama, è rimasto indietro per parlare al telefono. Gli amici hanno lanciato immediatamente l’allarme quando non l’hanno più visto, così sul posto sono arrivati gli uomini dell’Elisoccorso del 118, che hanno potuto solo constatarne il decesso, con i vigili del fuoco e i carabinieri.

LEGGI ANCHE>>>Tragedia sulle strade, intera famiglia precipita in una scarpata: morta ragazza di 16 anni

Oristano: videochiamata mortale, cosa è successo?

Carabinieri
Carabinieri (GettyImages)

LEGGI ANCHE>>>Papa Francesco, dimissioni in vista del 31 dicembre? Il Vaticano non smentisce

L’escursione è diventata mortale quando l’uomo è precipitato dal dirupo di Capo Nieddu, dove stava passeggiando insieme ai suoi amici. La tragica notizia è stata riportata dall’Unione Sarda: un volo di oltre cinquanta metri ha tolto la vita al quarantaquattrenne che è precipitato in mare. I carabinieri di Cuglieri hanno accertato l’accaduto ed attualmente sono state aperte le indagini per capire le cause. Da quanto emerge da una prima ricostruzione, l’uomo era in vacanza in Sardegna con la famiglia e stava visitando le cascate insieme al fratello e ad alcuni amici di Alghero.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter

elicottero dei carabinieri
(Umbe Ber- Pixabay)

I carabinieri del posto e la polizia stanno ricostruendo quanto accaduto, facendo riferimento anche alle testimonianze dei presenti e capendo se quella videochiamata potrebbe essere stata la causa della morte. Le indagini sono in corso e la procura della Repubblica di Oristano ha disposto l’autopsia che sarà effettuata nei prossimi giorni.