Picchia, strangola e minaccia la ragazza con un machete: arrestato

L’uomo è stato arrestato per aver picchiato, strangolato e minacciato la sua ragazza con un machete.

Paul Robert Morgan Richards-Keegan
Paul Robert Morgan Richards-Keegan (Wales Online)

Paul Robert Morgan Richards-Keegan, 24 anni, di Aberystwyth, Galles, è stato condannato a quattro anni di carcere per violenza domestica. Il criminale ha picchiato, strangolato e minacciato la sua ex ragazza con un coltello machete per due anni. Il comportamento persecutorio e violento dell’uomo si è intensificato durante il periodo di lockdown, causato dalla pandemia SARS-CoV-2. Le vessazioni hanno iniziato a divenire sempre più frequenti e solo al momento dell’arresto di Paul, la vittima ed ex partner Seren, 31 anni, ha avuto il coraggio di denunciare il calvario fisico e psicologico che ha dovuto subire prima, durante e dopo la quarantena. Gli abusi sono continuati fino al 22 agosto, giorno in cui i vicini hanno contattato la polizia locale: Seren stava fuggendo dall’abitazione con bocca insanguinata e vestiti strappati.

LEGGI ANCHE >>> Tragedia a Natale: bambina si spara alla tempia con una pistola

Le frequenti minacce di Paul Robert Morgan Richards-Keegan con il machete: “se mi lasci ti uccido”

La bocca insanguinata di Seren
La bocca di Seren (Wales Online)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Muore a 98 anni George Blake: agente doppio britannico e spia del Kgb

Seren, la quale ha preferito non riferire il suo cognome, originaria di Cardiff, ha confessato di sentirsi impotente di fronte alle insistenti vessazioni del fidanzato. La donna era sotto il suo controllo e non poteva opporsi alla loro relazione poiché, ogni volta che tentava di chiudere i rapporti, Richards-Keegan la minacciava di morte, puntandole addosso l’arma bianca. Secondo quanto riporta il Wales Online, la vittima ha riferito agli agenti che viveva costantemente nel terrore: aveva paura di lasciare il partner perché temeva di essere uccisa e gettata nel lago più vicino all’area di residenza. A gennaio, Seren iniziò a scattare foto del suo aspetto fisico martoriato, in modo da avere prove per incriminarlo. Attualmente, Seren ha deciso di rendere pubblica la sua esperienza per sostenere le donne vittime di violenza, spesso reticenti a denunciare la loro situazione per paura o vergogna.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

I lividi di Seren
I lividi di Seren (Wales Online)

Richards-Keegan è stato condannato alla Swansea Crown Court questo martedì, 22 dicembre.

Fonte: Wales Online