Raffaella Carrà le accuse a Maradona l’uso dei preservativi

La showgirl Raffaella Carrà intervistata dal corriere si è lasciata a confessioni sulle sue paure e anche su un aneddoto che riguarda Maradona

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Raffaella Carrà ✨ (@_raffaella_carra)

Raffaella Carrà è stata intervistata dal Corriere della Sera e la signora della tv nazionale ha raccontato l’angoscia che sta vivendo in queste giornate di lockdown che sono ancora peggiori di quelle della scorsa primavera.

Mi manca tanto la libertà. Ho vissuto i primi mesi del lockdown a Porto Santo Stefano (Argentario), avevo il giardino, passeggiavo, facevo la spesa e vedevo il mare. Sono stata privilegiata. E dire che il 2020 era partito così pieno di aspettative, così rotondo. Il 31 dicembre bisogna spaccare tutto. Lo farò in privato nella mia terrazza, a costo di chiamare il muratore il giorno dopo”, conclude Raffaella.

LEGGI ANCHE -> Raffaella Carrà e la disperazione per il momento atroce: “Il 31 mi metto a spaccare tutto”

I retroscena di Raffaella Carrà dopo la morte di Diego Armando Maradona

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Raffaella Carrà ✨ (@_raffaella_carra)

LEGGI ANCHE -> Antonella Fiordelisi, curve pericolose, seno e fondoschiena pazzeschi – FOTO

Raffaella nell’intervista ha parlato anche di Maradona, scomparso solo un mese fa, ancora viva è la ferita della sua perdita, e anche lei ha volito ricordarlo. La showgirl spiega alcuni retroscena della loro amicizia: “Una sera del 2001 è venuto a cena a casa mia, a Roma, era con Mina. Io dovevo presentare Sanremo e Diego mi disse ‘Voglio fare Sanremo con te’. Gli ho risposto ‘Diego, tu in questo momento sei stato fermato all’aeroporto perché hai problemi con l’Agenzia delle Entrate in Italia, e vuoi fare Sanremo?

Io sarei felice, per me sarebbe un colpaccio, ma lo dico per il tuo bene: non guadagni una lira, ti prenderà tutto lo Stato e la stampa ti massacrerà’. E lui come un bambino ha replicato ‘Davvero? Ma non è stata colpa mia!’. È andato via come un cane bastonato. Io davvero lo feci per lui: sarebbe stato certo meglio avere Maradona che Ceccherini

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Raffaella Carrà ✨ (@_raffaella_carra)

La Carrà alla fine dell’intervista fa una battuta anche sull’eredità dell’argentino che è iniziata dopo la sua morte visti i molti figli legittimi e illegittimi: “Ora purtroppo partirà la telenovela dell’eredità. Ma dico io, benedetto uomo, non poteva usare il condom? Continuano a venire fuori figli illegittimi. Che cavallo pazzo Diego, ma di razza. Pura“, conclude Raffaella.