Lutto nel mondo del wrestling: morta un’icona della WWE

Il mondo del wrestling piange la scomparsa di Jonathan Huber, il lottatore conosciuto anche con il nome di Brody Lee scomparso dopo una lunga malattia.

Wrestling lutto morto Brody Lee
(Getty Images)

Mondo del wrestling in lutto: è scomparso all’età di 41 anni Brody Lee, conosciuto sul ring anche con il nome di Luke Harper, dopo una lunga malattia. Ad annunciarlo è stata la All Elite Wrestling, la federazione di cui il wrestler faceva parte, con un post su Facebook che ha lasciato sotto choc i fan ed i colleghi di Broody Lee. Subito dopo, difatti, sono stati innumerevoli i post in ricordo del lottatore, compreso quello della moglie Amanda Huber, anch’ella wrestler conosciuta con il nome di Synndy Synn.

Leggi anche —> Lutto nel mondo dello sport: addio ad un giovanissimo campione di box

Lutto nel mondo del wrestling: è morto all’età di 41 anni Brody Lee

#RipBrodieLee

Pubblicato da All Elite Wrestling su Sabato 26 dicembre 2020

Leggi anche —> Morto campione dello sport, trovato il corpo in una pozza di sangue

Dopo una lunga malattia è deceduto nella giornata di ieri, sabato 26 dicembre, Jonathan Huber, noto wrestler conosciuto anche come Brody Lee o Luke Harper. Il lottatore, che il 16 dicembre aveva compiuto 41 anni, era ricoverato presso la Mayo Clinic di Jacksonville, in Florida, negli Stati Uniti. La drammatica notizia ha scosso il mondo del wrestling unitosi al dolore della famiglia di Huber che lascia la moglie Amanda e due figli di 8 e 3 anni.

Brody durante la sua carriera era stato sotto contratto con la WWE, vincendo l’Intercontinental Championship, l’NXT Tag Team Championship con Erick Rowan e due volte lo SmackDown Tag Team Championship, e con la All Elite Wrestling. Proprio quest’ultima con un post su Facebook ha annunciato la morte del wrestler: “La nostra famiglia – ha scritto la Federazione- ha il cuore spezzato, Jon Huber era eccezionalmente rispettato e amato in ogni modo“.

Poco più tardi, anche la moglie Amanda ha pubblicato un post sui social scrivendo: “Oggi è morto il mio migliore amico. Il mondo lo vedeva come il fantastico Brody Lee, ma era il mio migliore amico, mio marito e il più grande padre. Nessuna parola può esprimere il dolore che provo in questo momento“.

Amanda, conosciuta anche con il nome da wrestler Synndy Synn, ha poi voluto chiarire che il marito non è deceduto per via di un ma polmonare non correlato al Covid-19 ed ha ringraziato il personale sanitario della Mayo Clinic che ha lottato per salvare la vita di Jonathan.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da 🐼MandaHuber🐼 (@mandahuber)

Numerosi anche i messaggi di cordoglio dei colleghi di Brody rimasti scioccati dalla prematura scomparsa. Tra questi anche quello di RandyOrton che su Twitter ha scritto: “Non ho parole. Riposa in pace # Brody. Possa Dio dare alla sua bella famiglia quanta più forza possibile“.