Orrore durante la notte di Natale, vittima una donna: salvata da un sms

Nella notte di Natale una donna sarebbe stata violentata e trattenuta in un appartamento da un 39enne che lei aveva raggiunto in casa per parlare di lavoro: salvata da un sms inviato ad un amico.

Donna violentata Natale Busto Arsizio
(doidam10- Adobe Stock)

Per una donna di 43 anni, la sera di Natale si è trasformata in una notte dell’orrore. Invitata in casa da un conoscente per parlare di lavoro, mai avrebbe immaginato che gli intenti dell’uomo (39 anni) sarebbero stati ben altri. Per ore sarebbe rimasta legata e violentata, sino a quando nell’appartamento non sarebbero giunti i Carabinieri che l’avrebbero tratta in salvo. A contattare i militari dell’Arma un amico della 43enne allertato dalla stessa tramite sms. Il 39enne è stato arrestato con l’accusa di sequestro di persona, violenza sessuale e detenzione di droga.

Leggi anche —> Natale, tentativo di impiccagione: Carabinieri arrivati in tempo

Busto Arsizio, donna sequestrata e violentata la notte di Natale: salvata da un sms

Trovato cadavere di un anziano morto da 20 giorni ad Ancona
Carabinieri (Shjmira – Adobe Stock)

Leggi anche —> Incidente, tragedia nel pomeriggio di Natale: muore 23enne

Indagano i Carabinieri su quanto accaduto la notte a cavallo tra il 25 ed il 26 dicembre all’interno di un appartamento sito a Gorla Minore in provincia di Varese. Una donna residente a Busto Arsizio avrebbe raggiunto nel piccolo comune un conoscente di 39 anni per discutere di lavoro. Dopo circa un’ora passata a parlare, d’improvviso l’uomo l’avrebbe aggredita immobilizzandola e strappandole i vestiti. A quel punto si sarebbero consumate le violenze.

La donna che, prima di recarsi dal 39enne, aveva riferito ad un amico dove si stesse recando sarebbe riuscita ad avvisarlo di quanto stesse accadendo tramite sms. La richiesta d’aiuto è stata immediatamente recepita dall’uomo che avrebbe allertato i Carabinieri. I militari dell’Arma, riporta Il Corriere della Sera, si sarebbero precipitati sui luoghi ed avrebbero citofonato. La prima risposta del 39enne sarebbe stata evasiva, insospettendo ancor di più gli agenti. Questi ultimi avrebbero fatto ritorno nell’abitazione al mattino, presentandosi direttamente alla porta e proprio da dietro l’uscio udito rumore di scotch. Avrebbero, quindi, bussato alla porta ed una volta che l’uomo gli avrebbe aperto, si sarebbero accorti della donna legata ed imbavagliata.

All’interno dell’appartamento del 39enne i militari hanno rinvenuto diverse dosi di cocaina ed oltre 1500 euro contanti. Per quanto accaduto l’uomo è stato dapprima tradotto in caserma e poi in carcere. Stando a quanto riferisce Il Corriere, sarebbero stati accertati dei precedenti per droga e violenza.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Brescia revenge porn dottoressa
(Free-Photos – Pixabay)

La donna tratta in salvo è stata immediatamente accompagnata presso il Pronto Soccorso di Busto Arsizio per essere visitata. Ora si attendono i referti medici che potranno aiutare a comprendere cosa le sia accaduto. Le indagini proseguono.