La Lampedusa dei Balcani: disastro umanitario in Bosnia Erzegovina

Oltre tremila sfollati nel campo di Lipa. Disastro umanitario: i migranti, intrappolati tra gelo e neve.

LEGGI ANCHE >>> Errore durante il vaccino: iniettate per errore 5 dosi in più a 8 sanitari

Con l’arrivo dell’inverno, in Bosnia Erzegovina, al confine con la Croazia, è scattato l’allarme umanitario. Oltre 3 mila i migranti che vagano nel campo di Lipa, totalmente esposti alle intemperie metereologiche, tra cui il freddo e le temperature gelide del nord-est del Paese, situato a una trentina di chilometri da Bihac; livelli abbondantemente sotto lo zero, insopportabili per l’organismo umano. I profughi tentano di sopravvivere dormendo tra foreste e ricoveri di fortuna. Il primo a denunciare la catastrofe è stato il capo della missione nel Paese balcanico dell’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM), Peter van der Auverart.

Secondo una stima dell’OIM, sale a 8 mila il numero di migranti illegali attualmente presenti in Bosnia Erzegovina

There is still no solution in sight for accommodating the migrants who spent the past five nights out in the open at the…

Pubblicato da N1 su Lunedì 28 dicembre 2020

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Palazzo dell’Eliseo: uccisi tre soldati francesi durante le operazioni militari

Il governo aveva già precedentemente dichiarato la chiusura del campo di Lipa per avviare le operazioni di ristrutturazione, in modo da accomodare l’area alle rigide temperature invernali. Pertanto, il nuovo progetto avrebbe offerto un nuovo centro di accoglienza per gli sfollati; per loro, sarebbe stato di sicuro un posto più accogliente e vivibile. Tuttavia, gli ospiti hanno incendiato la maggior parte delle tende locali in segno di protesta. Di conseguenza, il loro trasferimento nel campo adiacente al centro di Bihac è situato in un futuro sempre meno prossimo: i cittadini del centro, appartenente al cantone di Una-Sana, si oppongono fortemente alla presenza dei migranti, visti come fonte esclusiva di barbarie e violenza. L’OIM annuncia lo stato di emergenza umanitaria, sottolineando la criticità della situazione in Bosnia Erzegovina

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Secondo l’organizzazione, è necessaria un’urgente mobilitazione per prevenire quella che potrebbe divenire a breve una vera catastrofe.

Fonte: Ansa