Veicolo carbonizzato: ritrovati due corpi bruciati a bordo

“Un evento che sembra rientrare nel regno della criminalità marsigliese”, sottolinea il procuratore di Aix-en-Provence, Achille Kiriakides.

polizia marsiglia
Polizia di Marsiglia (Getty Images)

Una macabra scoperta quella avvenuta durante la notte tra lunedì e martedì, 29 dicembre. Erano circa le ore 4:30, quando due corpi carbonizzati sono stati trovati a bordo di un’automobile in fiamme. Il veicolo sostava in prossimità della A55, nella città di Pennes-Mirabeau, a pochi chilometri da Marsiglia. I rapporti degli agenti locali, riferiscono che l’omicidio potrebbe essere avvenuto tramite una nota modalità operativa criminale. Secondo quanto riporta France Bleu, inviati sul posto per un incendio automobilistico intorno alle 4.30 del mattino, gli agenti della Polizia Nazionale Francese (il CRS autostradale) hanno ritrovato la prima salma nel bagagliaio del veicolo; mentre l’altra era accasciata sul sedile del passeggero: entrambe totalmente carbonizzate. Attualmente, le identità delle vittime risultano ancora ignote, così come il loro sesso, non ancora accertato a causa delle pessime condizioni in cui sono stati rinvenuti i corpi, precisa la polizia giudiziaria di Marsiglia.

LEGGI ANCHE >>> La Lampedusa dei Balcani: disastro umanitario in Bosnia Erzegovina

Non sono stati segnalati colpi di arma da fuoco quella notte: le indagini investigative sono ancora aperte

auto carbonizzata
Auto carbonizzata (Getty Images)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Argentina, bambino di 3 anni ucciso a colpi d’arma da fuoco mentre gioca davanti casa

“Questi avvenimento sembra rientrare nel regno della criminalità tradizionale di Marsiglia”, ha detto all’AFP (Agence France Prese), citando le parole del procuratore di Aix-en-Provence, Achille Kiriakides. Difatti, secondo gli agenti, la carbonizzazione risponde perfettamente alle modalità operative di “barbecue Marseille”. Il termine, nel gergo criminale, indica un omicidio provocato per arma da fuoco, seguito dall’incendio dei corpi delle vittime all’interno di un veicolo: una pratica molto frequente nell’area adiacente a quella del delitto. Difatti, lo scorso giugno, questa volta in una città a nord di Marsiglia, un giovane è stato ucciso a colpi di Kalashnikov e, infine, arso al volante della sua auto.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

auto carbonizzata
Auto carbonizzata (Getty Images)

In caso di approvazione della tesi di omicidio per “barbecue marseill”, secondo una stima della Prefettura, salirebbe a 12 il numero dei decessi per criminalità registrati nel 2020 nel dipartimento francese di Bouches-du-Rhône.

Fonte Cnews