Infermiere positivo dopo vaccino, la risposta da parte di Pfizer

In California un infermiere è risultato positivo dopo il vaccino anti Covid, il caso è stato subito isolato per essere analizzato

vaccino covid
Vaccino Covid (Getty Images)

Questo 2020 ha messo a dura prova l’intera popolazione mondiale che con la fine dell’anno sta intravedendo quella luce in fondo al tunnel tanto desiderata dopo il lungo periodo di quarantena, economia e sanità al collasso e tanti morti. C’è solo un modo per sconfiggere il Covid: fare il vaccino. E finalmente quel giorno è arrivato, la “cura” sta atterrando in ogni parte del mondo. Nonostante la bella notizia però c’è chi dopo la somministrazione del vaccino è risultato positivo al virus, si tratta di un infermiere in California. 

LEGGI ANCHE>>>Rischio ambientale: circa il 90% degli animali è a rischio di estinzione

Infermiere positivo dopo vaccino, la risposta di Pfizer

pfizer vaccino
(Getty Images)

LEGGI ANCHE>>>Il ritorno della musica dopo il covid, gli eventi in programma per il 2021

L’azienda Pfizer ha fatto sapere che analizzerà immediatamente il caso dell’infermiere risultato positivo dopo una settimana dal vaccino. Secondo le prime indagini la persona potrebbe aver contratto il virus prima o subito dopo la vaccinazione. “Sulla base del nostro studio di Fase 3 sulla sicurezza e l’efficacia – afferma il produttore dell’azienda farmaceutica – il vaccino offre una certa protezione contro il Covid-19 entro circa dieci giorni dalla prima dose”. Continua: “Si rafforza significativamente dopo la seconda dose, cosa che giustifica la necessità di una serie di vaccini a due dosi”.

E' arrivato in Italia il primo furgone con le fiale del vaccino Pfizer-Biontech
(Getty Images)

Chi è l’infermiere

La persona in questione è Matthew W. un infermiere di quarantacinque anni che lavora in due diversi ospedali locali. Il 18 dicembre ha pubblicato su Facebook un post in cui spiegava di aver ricevuto il vaccino anti-covid. Nessun effetto collaterale e solo un leggero dolore al braccio, come di solito accade per la maggior parte dei vaccini. Ha spiegato l’infermiere a ABC News. Sei giorni dopo, la vigilia di Natale, si è ammalato dopo essere stato in servizio in un’unità Covid-19.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter

E' arrivato in Italia il primo furgone con le fiale del vaccino Pfizer-Biontech
(Getty Images)

Ha avuto brividi e in seguito ha sofferto di dolori muscolari e affaticamento. Secondo quanto riferito, è risultato positivo al Covid-19 il giorno di Santo Stefano.