Roby Facchinetti furioso: “Non si merita nemmeno un nostro saluto” – VIDEO

Roby Facchinetti in un video si mostra molto arrabbiato contro l’anno che abbiamo appena salutato: ecco il perché

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Roby Facchinetti (@robyfacchinetti)

Nella giornata di oggi sta facendo il giro del web il video-denuncia di Roby Facchinetti, l’ex Pooh che ha creato e diffuso, tramite il suo profilo Instagram. Un video nel quale il cantante e tastierista della storica band della musica italiana non si è risparmiato e ci è andato giù pensate con le parole.

Un video di fine anno non affatto canonico, anzi. Parole dure per lui che nell’appena passato 2020 non solo ha perso il suo amico fraterno Stefano D’Orazio a causa del coronavirus ma anche molti altri amici a Bergamo.

Secondo il Pooh questo anno appena concluso non andrebbe salutato perché è stato così duro e sofferente che non merita nulla. Non si merita nemmeno un nostro saluto, per l’orrore e il dolore che ha continuamente seminato” afferma senza peli sulla lingua l’ex Pooh.

LEGGI ANCHE –>La Rai censura i suoi cantanti, ma il pubblico se ne accorge: cosa è successo

Roby Facchinetti furioso contro il 2020: “Dobbiamo rinascere”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Roby Facchinetti (@robyfacchinetti)

LEGGI ANCHE –> Laura Pausini, il retroscena su “La solitudine” che stupisce i fan

Roby Facchinetti è molto scosso da quello che è successo nel corso dell’anno appena conclusosi. Tutti lo siamo, potremmo dire, ma lui di perdite ne ha avute diverse e non ce la fa ad augurare il meglio e a salutare in modo canonico un triste e nefasto 2020.

Per lui lo scorso anno “deve soltanto sparire” tanto che per la voce dei Pooh potrebbe addirittura sparire da tutti i calendari del mondo. Poi una proposta: “un grande brindisi” allo scoccare della mezzanotte per accogliere il 2021.

Il motivo? “Perché il 2021 ci deve regalare la rinascita” si è augurato Facchinetti sottolineando che ognuno di noi deve riprendersi le proprie vite auspicandosi, come dice la canzone che lui stesso ha scritto nel primo lockdown dedicata alla sua Bergamo, di “rinascere”.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Roby Facchinetti (@robyfacchinetti)

Per lui i messaggi sono veramente tanti, tutti di coraggio e sostegno, uniti più di prima per uscire da questo periodo buio della nostra esistenza.