Giovane donna aggredita da otto uomini nella RER A

La ragazza di 19 anni ha subito l’attacco questo sabato, 2 gennaio. I criminali sono poi fuggiti dalla stazione. 

L’aggressione è avvenuta ieri, sabato 2 gennaio, a Yvelines, un dipartimento della regione dell’Île-de-France, Francia. Secondo quanto riporta Le Parisien, una giovane donna, 19 anni, è stata aggredita da un gruppo di otto persone. L’attacco ha avuto luogo nella RER A (Réseau Express Régional), il servizio ferroviario suburbano di Parigi, le cui numerose diramazioni collegano l’omonima città da est a ovest. Intorno alle ore 16:00, su un treno proveniente da Parigi, la vittima è stata trascinata a terra, violentemente picchiata e presa a calci. La causa della brutalità dovrebbe risiedere in un cellulare, quello della ragazza, rubato dagli otto sospetti. Questi ultimi, di età compresa tra i 15 ei 18 anni, sono poi fuggiti alla stazione di Maisons-Laffitte.

LEGGI ANCHE >>> Sparatoria: morto un 16enne e altri quattro feriti, in totale 4 minorenni

Il gruppo della RER A era composto da sette uomini e una donna: identificati e arrestati

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Lisa Montgomery, unica donna condannata a morte: confermata l’esecuzione

Tra gli accusati, sei provengono dalla Seine-Saint-Denis; mentre i restanti sono originari del dipartimento francese Oise e di Charleroi, Belgio. La polizia è riuscita a identificare gli otto aggressori, i quali sono stati arrestati dal servizio anticrimine e dal gruppo di sicurezza di Sartrouville, il quale ha utilizzato il sistema di geolocalizzazione del telefono rubato per trovarli. In attesa del processo in tribunale, i responsabili dell’attacco di sabato sono attualmente in custodia presso la stazione di polizia nel comune di Sartrouville.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Le Parisien cita un comunicato della polizia: “Attualmente ci stiamo mobilitando per indagare ulteriori violenze messe in atto dalla banda. Considerevole in merito sarà l’analisi di altri attacchi avvenuti nel medesimo settore.”

 

Fonte: BFM Paris