Ragazzo di 13 anni ucciso in un parco: la polizia ferma dei coetanei

Un ragazzo di soli 13 anni è stato ucciso in Inghilterra da una baby gang composta da coetanei: indaga la polizia.

Inghilterra ragazzo 13 anni ucciso
(Getty Images)

Una vicenda agghiacciante quella registratasi nella giornata di domenica 3 gennaio, in Inghilterra a Reading. Sotto gli occhi di alcuni passanti, un adolescente di 13 anni è stato brutalmente assassinato da una gang di coetanei. Si sarebbe trattata, secondo una prima ipotesi della polizia, di una spedizione punitiva.

Leggi anche —> Giovane donna aggredita da otto uomini nella RER A

Inghilterra, ragazzo accoltellato alla nuca: ucciso da una baby gang

Polizia inglese
Polizia inglese (Getty Images)

Leggi anche —> Lisa Montgomery, unica donna condannata a morte: confermata l’esecuzione

Si sarebbe svolto tutto nell’arco di pochi secondi, riferisce la BBC. La vittima si trovava all’interno di un parco ad Emmer Green, un angolo verde sito in un tranquillo quartiere di Reading. Alle sue spalle sarebbero sopraggiunti cinque giovani coetanei, di cui una ragazza, che lo avrebbero brutalmente aggredito. Una coltellata alla nuca e poi la fuga. Nonostante l’allontanamento immediato dalla scena del crimine, però, la polizia sarebbe riuscita a bloccare la baby gang.

Un omicidio a sangue freddo, di cui adesso gli inquirenti cercano testimoni oculari. Il parco, infatti, pare fosse molto frequentato. L’invito delle autorità è, dunque, quello di farsi avanti: chiunque abbia visto qualcosa è stato pregato di recarsi presso i commissariati.

Un uomo, riporta la BBC, avrebbe riferito che sua moglie stava portando a spasso il cane quando avrebbe visto il giovane in terra ed attorno a lui diversi passanti che cercavano di prestargli un primo soccorso. Una dog-sitter, invece, afferma che intorno alle 15:30 avrebbe notato un gruppo di ragazzi fermi nel parco e che gli sarebbero sembrati sospetti. La classe politica di Reading, in particolare il deputato Matt Rodda avrebbe espresso le sue più sentite condoglianze alla famiglia.

L’intera comunità di Reading è stata travolta dal dolore ed ha espresso la propria vicinanza ed il proprio cordoglio ai cari del 13enne.  La preside della scuola frequentata dal giovane ha affermato essersi trattato di una tragedia indescrivibile e che i pensieri e le preghieri di tutti ora sono rivolte alla famiglia.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

I ragazzi fermati per l’omicidio si troverebbero in custodia cautelare. A breve dovrebbero essere ascoltati da un giudice. Nell’attesa la polizia ha lanciato un accorato appello: chiunque abbia visto qualcosa è pregato di farsi avanti.