Londra, furto a Buckingham Palace: condannato addetto alle pulizie

Un addetto alle pulizie di Buckingham Palace è stato condannato ad 8 mesi per il furto di numerosi cimeli dal valore complessivo di circa 100mila sterline.

Furto Buckingham Palace condannato addetto alle pulizie
Polizia davanti a Buckingham Palace (Getty Images)

Ha rubato numerosi cimeli da Buckingham Palace e successivamente li avrebbe rivenduti su eBay ad un prezzo molto inferiore al loro valore. Con queste accuse è stato condannato ad otto mesi di reclusione un addetto del Palazzo Reale di Londra. I furti sarebbero avvenuti tra l’11 novembre dello scorso anno ed il 7 agosto 2020. Molti degli oggetti trafugati, per un valore totale di circa 100mila sterline, sarebbero stati ritrovati a casa dell’imputato, mentre altri erano finiti in vendita sul noto sito di e-commerce.

Leggi anche —> Kate e William, la decisione per il Natale spiazza tutti – FOTO

Londra, furto a Buckingham Palace: condannato addetto alle pulizie, rubati cimeli per circa 100mila sterline

Buckingham Palace
Buckingham Palace (Getty Images)

Leggi anche —> Regina Elisabetta: un capodanno diverso a palazzo reale

Adam Canto, addetto alle pulizie di Buckingham Palace 37enne è stato condannato ad otto mesi di carcere con l’accusa di aver rubato dei cimeli del valore complessivo di circa 100mila sterline dal Palazzo Reale londinese. Stando a quanto ricostruito dagli inquirenti, come riporta il quotidiano britannico The Mirror, l’uomo, al servizio della Famiglia Reale da cinque anni, durante la pandemia era stato trasferito al settore pulizie, circostanza che gli avrebbe concesso di avere accesso agli oggetti che poi avrebbe trafugato. Dopo il furto, Canto avrebbe successivamente messo in vendita alcuni di questi cimeli su eBay ad un prezzo molto inferiore rispetto al loro valore.

Tra gli oggetti rubati, riporta The Mirror, vi sarebbero una foto firmata dal principe William e dalla moglie Kate, un album fotografico della visita nel Regno Unito del presidente degli Stati Uniti Donald Trump, un cellulare realizzato su misura come regalo per il Duca di York. Alla lista si aggiungerebbero anche oggetti rubati al Royal Shop come pigiami di seta e portagioie ed una medaglia Companion of the Order of the Bath e Commander of the Royal Victorian Order. Proprio la scomparsa del cimelio, rimesso in vendita online, ha permesso alla polizia di arrivare all’addetto delle pulizie. Parte della refurtiva è stata ritrovata dalla polizia britannica durante la perquisizione in casa del 37enne.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.

Polizia inglese
Polizia inglese (Getty Images)

L’imputato, avrebbe ammesso le proprie responsabilità dichiarandosi colpevole davanti al giudice che ha ridotto la condanna da 18 a 8 mesi di reclusione.