Uccide brutalmente i suoi tre figli per vendicarsi della moglie: arrestato un 26enne

Un ragazzo 26enne è stato arrestato con l’accusa di aver ucciso brutalmente i propri figli di 3,7 ed 8 anni dopo una lite con la moglie.

Messico padre uccide i tre figli arrestato
(Getty Images)

Ha ucciso i suoi tre figli piccoli picchiandoli brutalmente per vendicarsi della moglie con la quale aveva litigato poco prima. Questo è quanto avrebbe messo in atto un uomo di 26 anni che è stato arrestato dalla polizia di Mineral de la Reforma, in Messico. Il 26enne, fuggito dopo il triplice omicidio, è stato rintracciato dalle forze dell’ordine che adesso stanno indagando sulle dinamiche di quanto accaduto per chiarire i contorni della vicenda.

Leggi anche —> Ragazzo di 13 anni ucciso in un parco: la polizia ferma dei coetanei

Messico, picchia e uccide brutalmente i suoi figli per vendicarsi della moglie: arrestato un ragazzo di 26 anni

Ambulanza Messico
(Getty Images)

Leggi anche —> Aggredisce e picchia a morte la madre dopo una lite: arrestato ragazzo di 16 anni

Orrore a Mineral de la Reforma, cittadina dello stato di Hidalgo, in Messico, dove un ragazzo 26enne ha ucciso brutalmente i propri tre figli di 3,7 ed 8 anni durante lo scorso weekend. Stando a quanto riporta la stampa locale e la redazione britannica del The Sun, il giovane avrebbe aggredito e picchiato i propri figli per vendicarsi della moglie dopo una lite in casa. In seguito al brutale triplice omicidio, il giovane sarebbe scappato ed avrebbe chiamato il padre per riferirgli quanto commesso. Proprio il nonno delle vittime ha avvertito le forze dell’ordine ed i soccorsi che si sono recati presso l’abitazione.

All’arrivo dei medici, purtroppo, per i tre bambini non c’è stato nulla da fare. I soccorsi hanno potuto solo constatarne il decesso, sopraggiunto per le gravi ferite. Sul posto anche la polizia che ha immediatamente avviato le ricerche per rintracciare il 26enne, individuato dopo poche ore. Stando a quanto riporta The Sun, il giovane padre sarebbe stato intenzionato a rifugiarsi a Tijuana, vicino al confine con gli Stati Uniti, ma è stato bloccato prima che potesse raggiungerla.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.

Polizia Messicana
(Getty Images)

Prima del delitto, il 26enne arrestato avrebbe pubblicato sui social network alcune foto che lo ritraevano insieme ai suoi figli accompagnate da alcuni messaggi d’amore verso quest’ultimi. Post e foto che spesso il 26enne pubblicava dicendosi orgoglioso dei suoi bambini.