Muore dopo pochi giorni dal parto a causa del Covid: la triste vicenda

Una donna è morta dopo pochi giorni dal parto: aveva contratto il Covid-19 ed il virus l’ha sopraffatta in due settimane.

Donna covid parto morta Usa
(Cezary Paweł – Pixabay)

Una triste storia giunge dagli USA. JoEllen Engelbart, procuratore 32enne di Jackson, è deceduta, quattro giorni dopo aver dato alla luce suo figlio. A causa del Covid-19, che la donna aveva contratto due settimane prima di morire, non ha mai potuto stringere il suo bambino.

Leggi anche —> Il Coronavirus non esiste: arrestato il prete negazionista

USA, donna muore a causa del Covid-19: aveva partorito da pochi giorni

Santiago Vultaggio, il bambino con nato con due teste (Foto di Pexels da Pixabay)
(Foto di Pexels da Pixabay)

Leggi anche —> Emily Mitchell: l’influencer di Instagram incinta muore a 36 anni

Il cuore di JoEllen Engelbart ha smesso di battere pochi giorni dopo aver dato alla luce il suo bambino tre mesi prima del termine della gravidanza. Il piccolo, che è stato chiamato Ross, è nato prematuramente il 29 dicembre scorso. La morte della procuratrice è sopraggiunta a seguito di alcune complicazioni dettate da una precedente asma diagnosticatale la quale, a causa del Covid, avrebbe determinato il decesso.

A dare notizia dell’accaduto, tramite Twitter, Jean Peters Baker procuratore della contea di Jackson: “JoEllen Engelbart  ha combattuto valorosamente contro il Covid, ma ha perso quella battaglia oggi“. Il procuratore ha poi proseguito descrivendo la meravigliosa persona che JoEllen era: “Intelligente, gentile, felice, sempre spontanea. Chiunque l’abbia conosciuta come me, è certo che l’abbia amata“.

Anche il capo della polizia Travis Forbes , riporta la redazione del New York Post, ed il procuratore della contea di Leavenworth Todd Thompson hanno espresso il proprio cordoglio ai familiari della donna. Increduli e travolti dal dolore tutti coloro i quali la conoscevano. Una collega della donna avrebbe riferito di essere quasi certa che JoEllen non sia riuscita a tenere in braccio il suo bambino neanche una volta.

Stando a quanto avrebbero riferito persone che erano vicine alla donna, il piccolo Ross sarebbe ricoverato in terapia intensiva neonatale, ma le sue condizioni sarebbero buone.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Per pagare le spese mediche sostenute durante la sua permanenza in ospedale, per la degenza del piccolo Ross in terapia intensiva, e permettere al marito di pagare le spese del funerale è stata attivata una campagna di raccolta fondi sulla nota piattaforma GoFundme. Ad oggi sarebbero stati raccolti quasi 100mila dollari.