Flavio Insinna, l’inattesa rivelazione prima di diventare famoso

Il direttore d’orchestra di Rai Uno e de “L’Eredità”, Flavio Insinna sorprende i fan con una dichiarazione davvero sbalorditiva…

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Flavio Insinna (@flavioinsinna_)

Chi se lo sarebbe mai aspettato che un conduttore del calibro di Flavio Insinna era costantemente “abbagliato” da un sogno che non si realizzerà mai? Forse in pochi avrebbero scommesso che dietro alla grande simpatia e ironia che tutti i giorni “gustiamo” sulla Rai, durante la messa in onda de “L’Eredità”, era nascosta una personalità rigorosa e ligia alle regole del buon vivere civile.

E invece Flavio, nella vita stava per “spiazzare” tutti, cercando di centrare un sogno. Che certamente non l’avrebbe fatto diventare il personaggio mediatico che conosciamo oggi. Il talentuoso conduttore di Rai 1 è celebre per le sue battute. Principi di introduzione e sempre dietro l'”angolo”, durante le dirette televisive del quiz show. Ai telespettatori piace così, spigliato, simpatico e soprattutto sorridente.

Il suo “fare” ironico è frutto di frequentazioni assidue nel Laboratorio di esercitazioni sceniche che l’ha elevato al miglior “astro nascente” della scuola degli attori di Gigi Proietti

LEGGI ANCHE —–> The Crown: la storia delle scarpe reali indossate da Diana alle nozze

Flavio Insinna, ecco cosa ha tentato di fare prima di entrare in Rai

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Flavio Insinna (@flavioinsinna_)

LEGGI ANCHE —–> Grande Fratello. Antonella Elia a Samantha De Grenet: “Sei una borgatara ripulita”

Il conduttore televisivo di Rai 1, Flavio Insinna ha conquistato milioni di appassionati del quiz show più seguito, durante la fascia pomeridiana della settimana. La scuola del grande Proietti gli ha fatto davvero bene, anche per superare quel momento di “sconforto”, una vera e propria “vocazione” che avvertiva dentro al suo cuore, fin da bambino

Flavio aveva insistito a tentare di coltivare la passione che l’aveva contraddistinto, spinto anche dagli obiettivi raggiunti dalla sua famiglia, che si concentrano proprio in quell’ambito. Alla fine si è dovuto “accontentare” di diventare un artista famoso, con un grande seguito tra il pubblico da casa e non.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Flavio Insinna (@flavioinsinna_)

Ma prima di esercitare in toto le sue doti da interprete televisivo, Flavio Insinna sognava di diventare un carabiniere. L’arma lo affascinava, “la sentivo come se fosse una mia seconda pelle”. Solo quel sogno balenava nella testa di Flavio, che dopo svariati tentativi concorsuali ha potuto indossare la divisa dell’arma, nelle vesti del Capitano Anceschi in “Don Matteo”