Ragazza rapita, violentata e accoltellata: tre arresti

Accoltellata alla schiena: cinque accusati, tra cui due minorenni. Tre sono stati arrestati giovedì 7 gennaio.

La tragedia si è consumata nella notte tra lunedì e martedì scorso, secondo quanto riporta il notiziario Le Parisien. L’Agence France Presse (AFP) riferisce che la ragazza, 20 anni, si trovava in un appartamento a Creil, un comune nel dipartimento dell’Oise, Francia. A causa di alcuni legami amichevoli con gli aggressori, la vittima, si è ritrovata nell’appartamento di uno degli imputati, ha dichiarato Jean-Baptiste Bladier, il procuratore della Repubblica a Senlis, Jean-Baptiste Bladier. Secondo i media locali, durante la notte, la donna avrebbe “subito diversi stupri, oltre a numerose violenze e una pugnalata alla schiena”.

LEGGI ANCHE >>> Donna aggredita e sbranata da branco di cani mentre fa jogging

La 20enne rifiuta le insistenti avances degli aggressori: violentata e pugnalata alla schiena

Il quotidiano regionale precisa che, secondo i primi elementi dell’indagine, gli individui avrebbero aggredito la giovane poiché la 20enne si era rifiutata alle “avances molto insistenti di uno degli aggressori”. Attualmente, non è ancora chiaro se i criminali abbiano lasciato andare la vittima o se quest’ultima sia riuscita a fuggire. I media precisano solo l’orario, circa le 8:00 del mattino, in cui la donna è stata avvistata mentre si rifugiava all’interno di una boutique del quartiere. “Era sotto shock e sembrava molto spaventata. Non voleva chiamare la polizia, ma aveva bisogno di protezione. Penso che chi le ha fatto del male la stia ancora cercando” – confessa un gestore del negozio, specificando che la ragazza aveva un aspetto insano e “il viso gonfio”.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Bambina di 16 mesi morta poco dopo l’adozione: arrestati i due genitori

Gli accusati si sono presentati in tribunale questo giovedì 7 gennaio: l’accusa prevede la custodia cautelare di almeno tre delle persone deferite dall’autorità giudiziaria.

Fonte Cnews