Solange, dubbi sulla morte del sensitivo: rimandato il funerale

La morte di Solange, nome d’arte di Paolo Bucinelli, è avvenuta in circostanze poco chiare. La Procura ha richiesto il rinvio del funerale per effettuare l’autopsia

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Solangesolesensitivoreal (@solangesolesensitivo)

Nella giornata di ieri è giunta la notizia della morte di Paolo Bucinelli, vero nome di Solange. Il sensitivo è deceduto nella propria abitazione di Collesalvetti, suo paese natale, all’età di 68 anni. Stando a quanto riportato dai media, la sua sarebbe stata una morte per cause naturali, nonostante alcuni giorni fa Bucinelli si fosse recato in ospedale per problemi glicemici.

Il funerale, che si sarebbe dovuto svolgere domani, sabato 9 gennaio, è stato rimandato per volere della Procura. Secondo gli inquirenti, ci sono ancora dei dettagli da chiarire in merito al decesso del sensitivo, che solo l’autopsia porterà alla luce.

LEGGI ANCHE —> Solange, il messaggio comparso dopo la morte: da non crederci

Mistero sulla morte di Solange, la Procura rimanda il funerale

LEGGI ANCHE —> Lutto nel mondo della Tv: È morto Solange

Alle ore 15.00 della giornata di domani, amici e parenti si sarebbero dovuti riunire per dare l’ultimo saluto a Solange. Il sensitivo, deceduto ieri all’età di 68 anni, ha lasciato un profondo vuoto nel mondo della tv: moltissimi vip si sono stretti attorno alla sua famiglia, ricordandolo ed omaggiandolo con commoventi dediche.

Per la Procura, tuttavia, le circostanze della sua morte non sono ancora del tutto chiare. Il corpo di Bucinelli è stato infatti rinvenuto dai vigili del fuoco, dopo che quest’ultimo, da svariati giorni, non rispondeva alle telefonate. I rumors parlano anche della sua visita al Pronto Soccorso, presso cui si era recato per problemi glicemici: stando alle fonti, Solange avrebbe firmato per non essere ricoverato.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

La Procura ha decretato il sequestro della salma per lo svolgimento dell’autopsia. Solo a seguito di approfonditi esami, gli inquirenti saranno in grado di stabilire con certezza la causa della sua morte.