Pugnala le sue sorelle di notte: arrestato il combattente dell’UFC

Irwin Rivera, fighter dell’UFC, è stato arrestato ieri per aver pugnalato le sue due sorelle con un tirapugni.

L’ex fighter dell’UFC Bantamweight Champion è stato arrestato lo scorso giovedì, 7 gennaio, presso la contea di Palm Beach, in Florida: l’accusato è stato portato al dipartimento di polizia locale. Secondo un rapporto ufficiale, citato da ESPN, l’atleta 31enne è stato accusato di duplice tentato omicidio. L’uomo è stato arrestato nel dipartimento di polizia di Boynton Beach, dove è attualmente in detenzione. Secondo quanto riporta il notiziario di sport americano ESPN, la portavoce del dipartimento di polizia di Boynton Beach, Stephanie Slater, ha dichiarato che Rivera è stato accusato e arrestato per aver pugnalato le sue due sorelle.

LEGGI ANCHE >>> Spagna paralizzata dalla tempesta di neve Filomena: tre i morti

“Ho ucciso le mie sorelle”

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Twitter sospende definitivamente l’account di Donald Trump

Gli agenti di polizia di Boynton Beach hanno trovato due donne, una di 22 anni e l’altra di 33 anni, con diverse ferite da arma bianca. La donna più giovane aveva profonde lesioni all’altezza della schiena, alla testa e al braccio. L’altra vittima ha avuto un collasso polmonare e presentava lacerazioni non solo sulla schiena, ma anche sul viso, sulle braccia e sulle mani. Entrambe sono state trasferite d’urgenza in ospedale. Il comunicato degli agenti locali riferisce che una vittima non è in pericolo di vita; mentre le condizioni dell’altra sono davvero critiche. Secondo il rapporto, Rivera ha dichiarato alle forze dell’ordine di essere entrato nella camera da letto delle sorelle mentre dormivano per poi pugnalarle ripetutamente con un tirapugni. Le dichiarazioni mostrano che Irwin è fuggito dalla scena del crimine, ma, in seguito all’arresto, ha confessato alla polizia verso le 7:00 (ET) di mattina: “Ho ucciso le mie sorelle”.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Rivera ha detto alla polizia che credeva di aver ucciso le sue sorelle e lo ha fatto perché era il suo scopo, glielo aveva detto un “potere superiore”.

Fonte Cnews