Covid: risposte sul vaccino per le donne in gravidanza e allattamento

L’Istituto Superiore della Sanità fornisce le indicazioni sul vaccino per gravidanza e allattamento: possibilità di scelta con supervisione dei professionisti

Gravidanza
Gravidanza (Getty Images)

Alle donne in gravidanza e allattamento sarà data la possibilità di scegliere se sottoporsi al vaccino anti-Covid, con supervisione del personale medico.

L’informazione emerge dal documento elaborato dall’ Italian Obstetric Surveillance System (ItOSS) dell’Istituto Superiore di Sanità. Il suddetto, tenendo in considerazione le misure adottate a livello internazionale, analizza i dati scientifici evidenziati finora traendo una conclusione.

L’adozione del vaccino dovrà essere una decisione individuale, ponderata sulla base della condizione personale e del rapporto tra rischi/benefici.

Leggi anche—> Covid, sale l’indice di contagio Rt: occorrono misure più drastiche

Vaccino anti covid e gravidanza, nessuna controindicazione

Vaccino Covid19 differenze Moderna Pfizer-BioNtech
Vaccino Covid19 – GettyImages

Leggi anche—> Il bollettino del 9 gennaio: i dati sull’epidemia di oggi

I dati che coinvolgono le donne in gravidanza e allattamento relativamente al vaccino sono molto limitati, poichè non sarebbero state incluse negli studi clinici di valutazione dei vaccini Pfizer-BioNtech mRNA (Comirnaty) e Moderna. Tuttavia le analisi condotte finora non indicano complicazioni dei vaccini a mRNA sulle donne in gravidanza, in particolare gli studi in laboratorio effettuati sugli animali dimostrerebbero l’assenza di rischio del vaccino.

Gli studi dell’ ItOSS sulla prima ondata della pandemia nel territorio italiano individuano l’assenza di un rapporto tra il rischio dell’infezione e la gravidanza rispetto alla restante parte di popolazione. Per questo motivo le donne in gravidanza non sono state incluse nei termini di priorità al vaccino.

I rischi relativi al virus tuttavia aumentano se vi si affiancano problematiche di diabete, obesità e malattie cardio vascolari. La vaccinazione deve essere comunque una decisione valutata sulla profilazione del soggetto.

Se la donna presenta possibilità maggiori di complicazioni da Covid, o vi sono le condizioni di salute per incorrere nel pericolo di grave morbosità materna e/o feto neonatale a causa  dell’infezione, dovrà esserci una valutazione medica che illustri ogni possibilità in relazione al vaccino.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Vaccino Covid come funziona
Sanitario che testa il Vaccino per il Covid (Pixabay, foto di Fernando Zhiminaicela)

Non ci sarebbero dunque riscontri di controindicazioni. Scoprire una gravidanza in seguito alla prima dose del vaccino non rappresenta un problema e non ci sono motivi di interruzione. Anche durante l’allattamento è possibile sottoporsi a vaccinazione in completa tranquillità.