Macabro gioco tra ragazzi: si sfregiano per assomigliare ad un “cattivo” del cinema

Una ragazza di 14 anni ed un giovane di 17 si sarebbero intenzionalmente sfregiati il volto: il motivo è agghiacciante.

Milano ragazzi gioco volto Joker
Carabinieri (Getty Images)

Due ragazzi di 14 e 17 anni, lunedì scorso sarebbero stati trasportati d’urgenza in ospedale per delle lesioni riportate al volto. Una volta giunti presso il nosocomio di Cernusco sul Naviglio, in provincia di Milano, avrebbero raccontato al medico di guardia al Pronto soccorso cosa sarebbe accaduto. La coppia di amici riferì che quelle lesioni erano il frutto di una rapina ai loro danni andata male. L’operatore sanitario, però, non avrebbe creduto alla versione contattando immediatamente i Carabinieri. Davanti ai militati i giovani si sarebbero ravveduti, raccontando una sconcertante verità su come si erano procurati quei tagli in viso.

Leggi anche —> Castellammare: ragazza muore in cortile bruciata dalle fiamme

Milano, si sfregiano il volto per gioco: volevano il sorriso di Joker

Leggi anche —> Adolescente uccide un quindicenne: temeva che venisse fuori la verità

Una rapina in strada finita male, questa la versione fornita dai due giovani al medico di guardia presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Cernusco per giustificare gli evidenti tagli sul volto di entrambi. Una versione che fin da subito non ha convinto l’operatore sanitario. Sospetti fondati, in quanto davanti ai Carabinieri chiamati per far luce sull’accaduto uno dei due avrebbe rivelato tutt’altra verità.

Quegli sfregi se li erano autoprocurati nell’ambito di un gioco macabro. I due, una ragazza di 14 anni ed un giovane di 17, come riporta Milano Today, avrebbero infatti deciso di sfregiarsi il volto per riprodurre il cosiddetto Glasgow Smile, il sorriso che caratterizza il personaggio di Joker, il cattivo di Batman.

A causa dell’eccessivo dolore, una volta iniziata la pratica però, i due sarebbero dovuti correre in ospedale. Lì la ragazza, da lunedì sarebbe ricoverata con un solco che le parte dalla fine delle labbra ed arriva su sino allo zigomo. Ora dovrà essere sottoposta ad un delicato intervento.

Le indagini sono state affidate ai carabinieri di Cassano d’Adda che coordinati dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minori di Milano, sarebbero giunti ad una rapida risoluzione del caso. Ciò anche alla luce della confessione del 17enne.

Stando a quanto riferisce Milano Today, la ragazza avrebbe acconsentito a farsi sfregiare e poi lei avrebbe dovuto fare lo stesso con il giovane amico.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Ischia padre incidente scooter
(Cezary Paweł – Pixabay)

Ad oggi, pare che il 17enne potrebbe essere iscritto nel registro degli indagati con l’accusa di sfregio, una fattispecie introdotta con il cosiddetto codice rosso per i reati definiti di genere.