Solange, spuntano le testimonianze degli amici: “Sappiamo come è morto”

Emergono nuovi dettagli sulla morte di Solange. Gli amici del sensitivo parlano ai microfoni de La vita in diretta: “Non è morto da solo”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Solangesolesensitivoreal (@solangesolesensitivo)

Mentre si sta svolgendo l’autopsia sul cadavere di Solange, Alberto Matano ha offerto agli amici del sensitivo la possibilità di esprimersi ai microfoni de “La vita in diretta”. Quest’ultimi, affranti dal dolore, hanno fatto importanti rivelazioni su Paolo Bucinelli, confermando la sua volontà di allontanarsi definitivamente dal mondo dello spettacolo. “Non è vero che è morto da solo“, hanno affermato i suoi affetti più stretti, chiedendo giustizia per Solange. Secondo uno di loro, è impossibile morire di morte naturale a 68 anni.

LEGGI ANCHE —> Solange, i sospetti sulla morte: ora si attende una verità

Solange, le testimonianze degli amici: “Non è stata una morte naturale”

Alberto Matano
Alberto Matano (Getty Images)

LEGGI ANCHE —> Solange, dubbi sulla morte del sensitivo: rimandato il funerale

Alberto Matano, nel corso della puntata odierna de “La vita in diretta”, ha intervistato le persone vicine a Solange, che si sono dichiarate contrarie all’idea di un decesso per cause naturali. “Non si può morire a 68 anni di morte naturale“: queste sono state le parole di un amico del sensitivo.

Gli intervistati, in collegamento con il presentatore, hanno inoltre ribadito che Bucinelli, nell’ultimo periodo della sua vita, aveva deciso di allontanarsi dal mondo dello spettacolo, coltivando solamente le amicizie estranee a questo contesto. “Non è morto da solo, era circondato dalle persone che gli volevano bene“, ricordano gli amici, che chiedono a gran voce giustizia.

I più vicini a Paolo hanno anche confermato che quest’ultimo, dopo essersi recato al pronto soccorso di Cisanello, aveva firmato per non essere ricoverato. Tuttavia, su domanda di Alberto Matano, hanno ribadito che quest’ultimo non soffriva di patologie pregresse. La sua morte, pertanto, è giunta come un fulmine a ciel sereno.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

Attualmente, le loro speranze risiedono nei risultati dellautopsia. Per esaminare la salma di Solange e sfatare qualsiasi dubbio, infatti, sono stati rimandati i funerali del sensitivo, che si sarebbero dovuti tenere sabato 9 gennaio.