Sono i dolci portafortuna del Giappone: vediamo come preparare i Sata Andagi

I Sata Andagi sono dei dolci di pastella fritti, simili ai doughnut, che vengono preparati in Giappone per augurare buon auspicio ai commensali

Sono i dolci portafortuna del Giappone. Vediamo come preparare i Sata Andagi
Sata Andagi (foto Instagram)

In Italia per le feste di Carnevale si è soliti preparare le frittelle ripiene ma anche in altri Paesi al mondo esistono delle varianti molto simili. In Giappone, nella prefettura di Okinawa e nelle Hawaii, ad esempio vengono preparati i Sata Andagi, dolci di pastella fritti simili gli americani doughnut o ai portoghesi malasada.

Okinawa è stato infatti influenzato da quasi trenta anni di occupazione militare statunitense dopo la fine della seconda guerra mondiale fino al 1972. Nel dialetto nativo quasi estinta di Okinawa, Sata Andagi significa “zucchero, fritte in olio”, infatti questi dolcetti, proprio come le frittelle sono fritte nell’olio e servite con zucchero a velo.

Frittura Sata Andagi (foto Instagram)

Spesso questi dolci sono riempiti con un cuore morbido di gelato. Sono associati al periodo dell’occupazione post bellica ma in quelle zone sono preparati ancora in occasione di fidanzamenti e compleanni, in quanto sono considerati dei dolci portafortuna.

LEGGI ANCHE -> 5 idee alternative per condire gli gnocchi: come preparare il pranzo in poche semplici mosse

La ricetta per preparare a casa i Sata Andagi: ingredienti e preparazione

Sono i dolci portafortuna del Giappone. Vediamo come preparare i Sata Andagi
Frittura Sata Andagi (foto Instagram)

LEGGI ANCHE -> Torta Sacher, com’è nato il dolce austriaco più amato al mondo

Ingredienti per quattro persone

  • 150 g di farina 00
  • 40 g di zucchero
  • 150 ml di latte
  • 1 uovo intero
  • olio di semi per friggere q.b.
  • mezza bustina di lievito (8 g)

La preparazione è similissima a quella delle nostre frittelle di carnevale. Scaldare il latte con lo zucchero finché questo non si sarà intiepidito. Incorporare la farina setacciata con il lievito utilizzando una frusta per ottenere una crema omogenea e liscia. Come ultimo passaggio aggiungere l’uovo intero, amalgamare la pastella e lasciare riposare per almeno 30 minuti in frigo.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Sono i dolci portafortuna del Giappone. Vediamo come preparare i Sata Andagi
Doughnut America (GettyImages)

Riscaldare poi l’olio in una padella antiaderente, appena l’olio sarà caldo, aiutandosi con due cucchiai far scendere un po’ di impasto e lasciare cuocere per un paio di minuti finché i Sata Andagi saranno dorati. Scolarli su carta assorbente e servire con una spolverata di zucchero a velo oppure con dello sciroppo d’acero.