Spezzata la vita di un giovanissimo maestro di sci: ucciso dalla neve

Un maestro di sci è morto dopo essere stato travolto da una valanga: la compagna aveva avvisato le autorità dopo non averlo visto rientrare nella serata di mercoledì.

Maestro sci morto valanga Trento
(Simon Steinberger – Pixabay)

Una tragedia quella registratasi a Campitello di Fassa, in provincia di Trento. Un giovane maestro di sci, di soli 26 anni, Etienne Bernard lo scorso mercoledì non aveva fatto rientro a casa, circostanza che aveva preoccupato la sua compagna ed un amico i quali subito avevano lanciato l’allarme.

Nella notte, purtroppo, i suoi effetti personali sono stati rinvenuti in un punto dove evidenti erano i segni di una valanga, nei pressi di Passo Pordoi. Il giovane era stato travolto e la sua salma verrà recuperata a breve. L’intera comunità è stata sconvolta dalla notizia.

Leggi anche —> Cadavere semi carbonizzato in un campo: è giallo, indagano i carabinieri

Travolto ed ucciso da una valanga: giovane maestro di sci perde la vita

Incendio Ulmate famiglia madre
Vigili del Fuoco (Gennaro Coretti – Adobe Stock)

Leggi anche —>  Drammatico incidente in un terreno: muore un carabiniere

Le conosceva benissimo quelle zone Etienne Bernard. Lui, che sin da bambino frequentava quei passi, è stato tradito dalla sua grande passione. A strapparlo via alla vita troppo presto una valanga, la neve. Quell’elemento che accompagnava la sua quotidianità da maestro di sci nel lavoro e da appassionato della montagna nel privato.

Il 26enne nella giornata di ieri, mercoledì 14 gennaio, alle ore 12 aveva comunicato ai suoi conoscenti che con ogni probabilità si sarebbe recato presso il canale Torre Roma. Non vedendolo rincasare nel pomeriggio, riporta Il Corriere della Sera, la compagna ed un amico si sarebbero immediatamente allarmati. Avrebbero deciso, quindi di recarsi a Passo Pordoi dove ne avrebbero rinvenuto l’auto. Capendo che qualcosa era andato storto, la chiamata ai soccorsi è stata repentina.

Le condizioni meteo avverse ed il buio hanno reso, sin da subito, complicate le ricerche. In particolare, un fortissimo vento che si è abbattuto in zona.

Solo grazie al segnale del cellulare, captato nel luogo in cui aveva dichiarato di essere il giovane ai conoscenti l’ultima volta, i soccorritori sarebbero riusciti a rintracciare Etienne Bernard. Una squadra della Stazione Alta Fassa in collaborazione con i Vigili del fuoco, sarebbe riuscita a raggiungere il punto utilizzando sci da alpinismo. Una volta giunti nel luogo segnalato dal dispositivo mobile si sarebbero accorti della valanga e che sul manto innevato vi erano alcuni effetti personali appartenenti al maestro di sci.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.

Elisoccorso
Elisoccorso (Getty Images)

La salma a breve dovrebbe essere recuperata. Etienne Bernard era figlio di Renato, una guida alpina nota e stimata nel territori.