Morto ragazzo con sindrome dello spettro autistico: arrestato il padre

Il figlio di 16 anni è morto annegato con gli arti legati. Il giudice condanna il padre da 2 a 15 anni di carcere.

Il giudice della contea di Ottawa ha condannato il padre della vittima a una pena pari a un minimo di 2 e un massimo di 15 anni di carcere lo scorso lunedì, 18 gennaio, con l’accusa di omicidio colposo. L’imputato è Timothy Koets, ex professore del Grand Rapids Community College, nel Michigan (Stati Uniti), il quale è stato giudicato colpevole della morte del figlio, con l’aggravante di abusi su minori e uso di sostanze stupefacenti.

Difatti, il malvivente era già stato processato nel 2020, precisamente lo scorso martedì 8 dicembre, per altri due crimini e un terzo reato minore. L’ultimo capo d’accusa di Timothy Koets è quello relativo al decesso del figlio. Sam Koets, 16 anni, affetto da un grave spettro del disturbo autistico, è morto per annegamento lo scorso 28 marzo 2019. La polizia locale ha riferito che le abilità cognitive della vittima erano pari a quelle di un bambino di 2 anni.

LEGGI ANCHE >>> L’attrazione dell’orrore: Vessel di Hudson Yards chiude dopo il terzo suicidio

Lega il figlio, lo abbandona e lo lascia annegare

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> L’emozione di Joe Biden prima della partenza per Washington

I notiziari di Ottawa riferiscono che l’assassino, 51 anni, è stato accusato di grave negligenza per aver lasciato il figlio all’aperto mentre andava a lavorare. Sua moglie, un’infermiera, stava dormendo all’interno dell’abitazione. Secondo le ricostruzioni, Tom avrebbe legato gli arti dell’allora sedicenne Samuel, per poi lasciarlo annegare nella fredda piscina del cortile di famiglia due anni fa. Durante il processo è emerso che il 28 marzo 2019 il ragazzo è stato abbandonato senza alcuna possibilità di muoversi.

Gli investigatori locali riferiscono di aver scoperto la salma del giovane in una posizione precaria all’interno delle gelide acque della piscina, situata nel retro del giardino esterno. Secondo gli ispettori investigativi, al momento del ritrovamento del cadavere il corpo dell’adolescente era già ghiacciato. 

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Di conseguenza, si presume che il delitto si sia consumato circa un’ora prima dell’arrivo dei soccorsi.

Fonte Crime Online