Ragazza morta in un burrone, il fidanzato non confessa l’omicidio

L’avvocato del giovane Giuseppe Di Cesare: “Il mio assistito non ha confessato l’omicidio. Nessun provvedimento nei suoi confronti”

Pietro Morreale fidanzato Roberta Siragusa
(Foto da Facebook)

Non sarebbe arrivata la confessione di Pietro Morreale sull’omicidio della fidanzata Roberta Siragusa di 17 anni. Il giallo di Caccamo in provincia di Palermo non trova ancora la luce. Il mio assistito non ha confessato, né ai carabinieri né al Pm. Non c’è al momento alcun provvedimento nei suoi confronti, perché io avrei dovuto saperlo”. Sono queste le parole all’Ansa dell’avvocato Giuseppe Di Cesare che assiste il giovane. Proprio in queste ore è cominciato nella caserma dei carabinieri di Termini Imerese l’interrogatorio del 19enne. Era stato proprio Pietro Morreale questa mattina a far ritrovare in un burrone nelle campagne di Caccamo il cadavere semi carbonizzato della fidanzata Roberta Siragusa, di 17 anni.

LEGGI ANCHE — Cadavere di una 17enne in un burrone: fidanzato conduce i Carabinieri sulla scena

L’interrogatorio da parte dei Pm potrà chiarire le dinamiche sulla morte di Roberta

Roberta Siragusa e il suo fidanzato Pietro Morreale
(Foto da Facebook)

LEGGI ANCHE — Antonella e la sfida su TikTok, il risultato dell’autopsia: “Morta per asfissia”

Al momento il giovane si trova nella caserma dei carabinieri di Termini Imerese dove si stanno svolgendo gli interrogatori da parte del Pm Giacomo Barbara. Dopo che Roberta non era tornata a casa, i genitori della giovane avevano denunciato ai carabinieri la scomparsa della figlia. Proprio questa mattina è arrivata la svolta il fidanzato di Roberta, Pietro Morreale si è presentato insieme al padre dai carabinieri e ha consentito di far ritrovare il cadavere della fidanzata.

Nonostante la zona rossa in Sicilia, i due fidanzati la sera dell’omicidio erano insieme ad alcuni amici in una villetta nella zona Monte Rotondo a Monte San Calogero a Caccamo. Secondo alcune indiscrezioni i due avrebbero lasciato la villa intorno a mezzanotte a causa di un litigio. Sembrerebbe che il giovane 19enne abbia fatto una scenata di gelosia nei confronti della ragazza. I carabinieri stanno anche visionando le immagini delle telecamere di sorveglianza del paese per capire se il giovane Morreale sia andato a rifornirsi di benzina presso un distributore di carburante durante la notte, visto che il cadavere della fidanzata è stato trovato parzialmente carbonizzato. 

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter

Roberta Siragusa foto profilo Facebook
Roberta Siragusa foto Facebook

Sul profilo facebook del giovane Pietro Morreale in queste ore sono apparsi centinaia di commenti. Tantissima la gente che sotto le foto del ragazzo, invoca la sua sofferenza e la sua morte per il gesto che si sospetta possa aver compiuto.