Vaccino anti-Covid efficace solo all’8%: la risposta della nota casa farmaceutica

La AstraZeneca ha prontamente risposto alle “accuse” rivoltegli dai mezzi di comunicazione tedeschi in merito al suo vaccino.

Vaccino anti Covid-19 risposta AstraZeneca
(Getty Images)

La Bild e Handelsblatt non aveva usato mezzi termini: il vaccino della AstraZeneca negli over 65 è efficace solo all’8%. A fondamento di tale affermazione una presunta fonte del Governo tedesco. Un dato che AstraZeneca non ha atteso a replicare con una nota di dissenso.

Leggi anche —> Vaccino fatto con gli aborti, l’ultima frase sconcertante dei no-vax – VIDEO

AstraZeneca risponde ai tedeschi: è falso che il vaccino è efficace solo all’8% negli ultra 65enni

Infermiera vaccino paresi facciale
(Getty Images)

Leggi anche —-> Canale 5, Maurizio Costanzo verità sul vaccino: “Mi sembrava eccessivo”

Non è vero che il nostro vaccino è efficace solo all’8% negli ultra 65enni”. Questa la risposta, riporta Il Fatto Quotidiano, di AstraZeneca in merito all’accusa sul suo vaccino paventato dai mezzi di comunicazione tedeschi. In particolare dal Bild e Handelsblatt che ha menzionato il dato, affermando trattarsi di fonti governative ad averlo riportato.

La società farmaceutica ha, quindi, smentito la notizia. Nel Regno Unito, prosegue la nota, il Jvci ha approvato l’utilizzo del vaccino in questa fascia della popolazione, come anche l’Mhra, ossia l’Agenzia del Farmaco. Quest’ultima, riferisce AstraZeneca, già avrebbe accordato la somministrazione a questo gruppo senza apportare alcuna modifica. Inoltre, aggiunge, che nel mese di novembre i risultati del vaccino ottenuti sugli anziani sono stati pubblicati sulla nota rivista scientifica The Lancet. Ben evidente come i dati siano ottimali: si parla di una forte risposta immunitaria e nella totalità dei casi è stata rilevata una produzione di anticorpi specifici contro la proteina caratterizzante il Sars-Cov2 all’esito della somministrazione.

Il vaccino dell’AstraZeneca sarà distribuito a far data dal 29 gennaio, seppur in quantità minori rispetto a quelle preventivate a causa di un problema a livello tecnico, riporta la redazione de Il Fatto Quotidiano. Tuttavia la società assicura che tra febbraio e marzo saranno distribuite milioni di dosi.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

eleoniora daniele azioni legali auspicio
(Foto di fernando zhiminaicela da Pixabay)

La rassicurazione, però, non esenta l’Italia dal dover rivedere la propria campagna vaccinale. Il commissario Domenico Arcuri, ha infatti affermato che se tutto andrà come da programma la prima consegna avverrà nel corso della metà del prossimo mese. Le altre alla fine di febbraio ed alla metà di marzo.